Rugby | ecco come sarà il 2020

Sta per chiudersi un anno felice per il mondo della palla ovale ma ne sta iniziano un altro pieno di eventi e ricco d’adrenalina. Andiamo a vedere cosa succederà nel 2020 del rugby

Un altro anno è passato e ci stiamo preparando per goderci questo 2020. Ormai la notte di San Silvestro è alle spalle quando tra cene, veglioni, serate in piazza abbiamo festeggiato fino all’alba l’arrivo del nuovo anno provando a darci delle buone aspettative per il nuovo anno.Anche il rugby, archiviato un 2019 pieno di emozioni, raggiungendo il suo apice con la finale della Coppa del Mondo tra Inghilterra e Sud Africa del 2 novembre scorso, è pronto ad accogliere il 2020 che sarà un anno pieno di eventi assolutamente da non perdere.

Dal 6 nazioni fino ai giochi olimpici, passando per la coppa del Mondo Under 20 che si disputerà proprio in Italia. Andiamo a vedere cosa ci aspetta il nuovo anno.

Sei nazioni

Non possiamo che cominciare con il Six Nations. Il massimo torneo europeo e più seguito inizia tra un mese preciso quando il primo febbraio al Principality Stadium di Cardiff si affrontano il Galles contro la nostra cara Italia.

Un sei nazioni che a noi italiani sta molto a cuore e che saremo pronti a seguire con curiosità la nuova nazionale guidata da Franco Smith che proprio da oggi si sarebbe dovuto mettere alla guida degli allenamenti per gli avanti dell’Italia e invece si ritrova a guidare gli azzurri da Head Coach e avrà il compito almeno ritrovare una vittoria che manca da quattro anni.

Per gli azzurri ci saranno altre quattro partite, seppur difficili, per ritrovare il sorriso. Dopo il Galles gli azzurri la settimana successiva, voleranno a Parigi per sfidare la Francia, mentre il 7 marzo altra trasferta in Irlanda per affrontate la nazionale del trifoglio.

L’Italia giocherà le due parite in casa, allo Stadio Olimpico contro Scozia e Inghilterra rispettivamente il 22 febbraio e il 22 marzo 2020.

Le partite del 6 nazioni saranno trasmesse tutte in chiaro sul canale DMAX. Si può consultare qui il calendario completo del torneo.

Nonostante la curiosità è tutta per la nazionale di Franco Smith, l’attesa è tutta per le ragazze del XV rosa che dopo averci fatto emozionare con il secondo posto dell’anno precedente torneranno in campo dal 2 febbraio al 15 marzo. Anche per le ragazze di Andrea Di Giandomenico le due partite casalinghe saranno contro Scozia e Inghilterra, mentre andranno in trasferta per le sfide a Galles, Irlanda e Francia

Top 12 e Coppa Italia

Torniamo a casa nostra e andiamo a scoprire le date che interessano i club e gli appassionati del Bel Paese.

Il primo trofeo nazionale sarà assegnato il 18 gennaio 2020, ovvero la Coppa Italia con una match molto atteso. A contendersi il titolo saranno il Rovigo contro il Petrarca Padova. Partita che si disputa dalle ore 15:00 presso il Battaglini di Rovigo.

Il massimo campionato italiano, arrivato quest’anno alla novantesima edizione avrà termine il 30 maggio 2020 quando scopriremo chi saranno i campioni d’Italia. Vediamo se Calvisano riuscirà a fare il bis oppure se il titolo passerà in un’altra città.

L’unica cosa certa che il 2 maggio termina la stagione regolare, dalla quale usciranno le quattro semifinaliste che si giocheranno l’occasione di salire sul trono d’Italia e, chi invece sarà costretto a retrocedere nella serie cadetta.

Top 12 2020 rugby
Calvisano festeggia il titolo di campione d’Italia nel 2019 – credit: Pagina Facebook Calvisano Rugby

Guinness Pro 14

Nel campionato celtico, dove sono impegnate le due franchigie italiane, Benetton e Zebre, la favorita alla vittoria finale anche per questo 2020 è il Leinster. Per noi italiani le speranze sono rinchiuse nella possibilità che Benetton Treviso riesca anche nell’impresa di riuscire ad agguantare la qualificazione ai Play Off, proprio come l’anno precedente. Per scoprirlo dobbiamo aspettare fino all’ultima giornata di Pro 14 che si gioca il week end tra il 28 e 29 maggio 2020 e che si concluderà proprio con il classico derby d’Italia tre le due franchigie nazionali.

La finale del torneo si giocherà invece il 20 giugno 2020 a Cardiff dove la vincitrice potrà festeggiare il titolo di campione del torneo.

Mondiali Under 20

Si disputano quest’anno i campionati mondiali Under 20. Anche se ancora sono da definire le date, gli orari e le sedi delle partite una cosa è certa, questo mondiale si giocherà in Italia.

Cosi come nel 2011 e nel 2015 anche quelli del 2020 verranno giocati nel nostro paese. Quindi avremo l’occasione di vedere i campioni del futuro mettersi in mostra sui campi del nostro paese e chissa… magari ci sarà qualche nuovo campione azzurro da tenere d’occhio.

Tokio 2020: il rugby torna in Giappone per le olimpiadi

Dopo aver ospitato il grande evento della Coppa del Mondo di Rugby nello scorso anno, nel 2020 la terra del sol levante ospiterà il più importante evento sportivo del pianeta: le olimpiadi.

Il sogno di ogni sportivo è proprio quello di poter partecipare all’evento che ogni quattro da la possibilità di mettersi in mostra e salire sull’olimpo dei migliori sportivi della storia.

Le olimpiadi ospiteranno per quanto riguarda la disciplina rugbystica due tornei quelli maschili e femminili del Seven, per i meno addentrati una disciplina simile al rugby a 15 ma giocato solo in sette persone. Per l’Italia purtroppo non ci sarà gloria. Infatti le due compagini, sia maschile che femminile non sono riusciti a centrare la qualificazione.

Kolisi rugby 2020
Il capitano sudafricano Siya Kolisi alza la Coppa del Mondo a Yokohama (David Rogers/Getty Images)

Rugby 2020: altre date da segnare

Molti sono ancora gli eventi da citare per questo 2020 ma cerchiamo di fare un po di ordine e vedere quali sono alcuni assolutamente da non perdere.

Per l’Europa ci sono ancora da seguire la Champions Cup e la Challenge Cup. Le due massime coppe europee per Club vedono impegnate tre compagini italiane. Anche se difficilmente almeno una tra Benetton, Zebre e Calvisano riusciranno a superare la fase a gironi che è in corso. Le finali saranno disputate allo Stade Veledrome di Marsiglia. Quella di Champions Cup sabato 23 maggio alle 17:45. Quella di Challenge venerdi 22 maggio alle ore 21:00.

Per chi ama invece il rugby giocato nell’emisfero sud, le date più importanti da segnare; Champioship e Super Rugby.

Mentre la prima è per le quattro nazionali più forti dell’emisfero sud: Nuova Zelanda, Sud Africa, Australia e Argentina. La seconda è dedicata ai maggiori club di queste nazioni.

Il Super Rugby inizia il 31 gennaio con il primo turno mentre la finale si giocherà sabato 20 giugno. La caccia ai campioni del Mondo e del torneo in carica del Sud Africa inizia il 15 agosto e termina il 5 settembre 2020 quando tutte le squadre si sono affrontate tra di loro per decidere chi sarà il vincitore dell’edizione.

Queste sono solo alcune delle date da segnare sul calendario 2020 più significative. Ce ne sono tante altre che approfondiremo nel corso del nuovo anno.

Continua a seguire il Rugby sulle pagine di Metropolitan Magazine Italia per rimanere aggiornato sugli eventi della palla ovale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA