Sport

Rugby | Oggi si è fatta la storia

Il 27 marzo 1871 si è giocata la prima sfida internazionale di rugby, quella tra Scozia e Inghilterra. Ripercorriamo una storia di 149 anni che ha segnato questo sport.

In ogni sport ci sono giornate importanti, gara da segnare sul calendario, momenti che rimangono incisi nella storia e che segnano per sempre le sorti di una disciplina, quella che viene descritta come una nuova era, come la partita dal quale ebbe tutto inizio. Bene, se è cosi, per il rugby quella data è il 27 marzo 1871.

Eh già, il 27 marzo 1871. Ma cosa è successo di cosi importante per citare profondamente questa data? Quel giorno si è giocata la prima partita internazionale tra due rappresentanti: Scozia-Inghilterra, l’inizio del rugby internazionale.

Oggi sono 149 anni da quella storica partita che ha scavato un solco importante nella storia di questo sport, dai club sparsi per i vari paesi anglosassoni che si riunivano in tornei amatoriali e ognuno con le proprie regole fino alla creazione di rappresentative nazionali.

Si, 149 anni che ci fanno viaggiare nel tempo fino ad arrivare ad oggi ed apprezzare il rugby come lo conosciamo noi. Scozia-Inghilterra, una partita non comune, una partita da dove tutto ebbe inizio.

Un giorno come tanti ma non certo per qualcuno

27 marzo 1871, un giorno comune per tanti ma non certo per chi ama e vive il rugby; quel giorno per la prima volta 2 nazionali si sfidarono su un campo da gioco.

I rappresentanti delle 2 nazioni già prima avevano avuto l’occasione di sfidarsi in alcuni match non ufficiali. La prima partita riconosciuta fu pero quella giocata il 27 marzo 1871, la prima sotto l’egida del Rugby Football Union (RFU).

La RFU, organizzazione sportiva inglese era appena nata nell’intento di codificare un regolamento ben preciso con il quale giocare le partite di rugby. All’epoca le squadre di club giocavano con regole diverse tra loro.

Una sfida lanciata l’8 dicembre 1870 dal settimanale sportivo Bell’s Weekly e firmata dai capitani di 5 club scozzesi, invitando una selezione inglese a giocare una partita di rugby. La partita si giocò a Raeburn Place, la casa degli Academicals di Edimburgo, davanti a 4000 spettatori.

Rugby | Oggi si è fatta la storia
Nazionale scozzese durante la partita del 1871 – Fonte: Wikipedia

Le partite di rugby all’epoca si giocavano ancora in 20 (13 avanti, 3 mediani, 1 trequarti e 3 estremi), duravano 100 minuti (50 a tempo), e le mete valevano 1 solo punto.

Per l’occasione gli inglesi vestivano in maglia bianca con una rosa rossa cucita sul petto, camicia marrone e cardo bianco sul petto per la nazionale scozzese.

Rugby | Oggi si è fatta la storia
Maglia della nazionale inglese di rugby, datata 1894 e conservata presso il museo del rugby di Artena (RM) – Credit: Metropolitan Magazine Italia

La partita fu vinta dalla Scozia che si impose sugli inglesi per 4 a 1. Due mete e una conversione contro una sola meta della nazionale della rosa rossa hanno fissato su questo punteggio la prima sfida mondiale di rugby tra 2 nazionali. Il primo giocatore a scrivere il proprio nome su un tabellino di una partita internazionale fu Angus Buchanan. In quell’occasione l’arbitro che diresse la gara fu lo scozzese Hely Hutchinson Almond.

I primi giocatori internazionali

In quella partita le due squadre schierarono formazioni fatte da giocatori giovani, i quali per la maggior parte giocavano a rugby nelle università e in club amatoriali. Queste sono le formazioni delle due nazionali che si sfidarono per l’occasione:

Scozia: William Davie Brown, Thomas Chalmers, Alfred Clunies-Ross, Thomas Marshall, William Cross, John Arthur, Francis Moncreiff (cap), Angus Buchanan, Andrew Galbraith Colville, Daniel Drew, William Forsyth, James Finlay, Robert William Irvine, William John Campbell Lyall, James Andrew Whitelock Mein, JLH MacFarlane, Robert Munro, George Ritchie, Alexander Hamilton Robertson, John Shaw Thomson

Inghilterra: A. G. Guillemard, Richard Osborne, Arthur Lyon, William MacLaren, John Edmund Bentley, Frank Tobin, JF Green, Reg Birkett, Benjamin Burns, JH Clayton , Charles Arthur Crompton, Alfred Davenport, JM Dugdale, AS Gibson, Alfred St. George Hamersley, John Luscombe, Charles Sherrard, Frederick Stokes (cap), DP Turner, H.J.C. Turner

Rugby | Oggi si è fatta la storia
Nazionale di rugby dell’Inghilterra in occasione della prima sfida internazionale contro la Scozia – Fonte: Wikipedia

l’Inghilterra, la Scozia e la storia

Quale partita migliore per dare enfasi e vivacizzare un racconto sportivo. Perchè Inghilterra e Scozia non è una semplice partita come le altre. Due nazioni che da sempre convivono senza amarsi. Una storia tra due paesi che scorre lungo la linea del tempo, nei secoli, fino a giungere a noi.

Una partita ricca di significati che vanno oltre il semplice terreno di gioco ma è anche questo il bello dello sport ed è forse anche il bello del rugby, sapere che sono questi 2 paesi ad aver segnato e continuare a scrivere la storia di questo sport.

Una rivalità che sul campo da gioco si è concretizzata per oltre un secolo in 136 occasioni, 75 le vittorie inglesi contro le 43 scozzesi, 18 le volte finita in pareggio.

Non solo una vittoria quello che vale questa partita ma, in palio tra le due squadre c’è anche la Calcutta Cup, il trofeo più antico al mondo. Un motivo in più per rendere questa partita ancora più avvincente e leggendaria.

Di certo quella giornata non si è assistito a una delle più belle partite di questo sport ma certamente Scozia-Inghilterra del 27 marzo 1871 ha segnato definitivamente la nascita del rugby internazionale.

Back to top button