Rugby: Paolo Odogwu, Il futuro per la nazionale?

Paolo Odogwu sempre di più alla luce della ribalta. La sua stagione sta andando avanti nel migliore dei mondo con i Wasp. Arriverà la chiamata della nazionale?

Paolo Odogwu, “L’Italia sarebbe pazza a non convocarlo”

Forti le parole del coach dei Wasp Lee Blackett che coccola il suo giocatore Paolo Odogwu che in questa stagione sta dimostrando ottime potenzialità con la maglia dei Wasp. Non solo ma l’allenatore inglese rilancia parlando di una possibile convocazione con la nazionale azzurra. Queste le parole del primo allenatore della squadra inglese come riportato da RugbyPass:

“Il modo in cui può imporsi in una partita è con la palla in mano e prendere le persone e ha costruito la sua fiducia. Quando è tornato sulla fascia ha cercato la palla e noi l’abbiamo spostato in determinate posizioni dai calci piazzati perché stiamo cercando di usarlo il più possibile “.

“L’Italia conosce Paolo da un po ‘e sarebbero piuttosto pazzi se lo facessero hanno visto la sua prestazione nel fine settimana e non sono entrati in contatto.

“Mi aspetto che le conversazioni avvengano ora e sarebbe eccitante per lui. … Il modo in cui può imporsi in una partita è con la palla in mano e prendere le persone e ha costruito la sua fiducia. Quando è tornato sulla fascia ha cercato la palla e noi l’abbiamo spostato in determinate posizioni dai calci piazzati perché stiamo cercando di usarlo il più possibile “.

Paolo Odogwu, il profilo del nuovo ragazzo che può far impazzire l’Italia

Odogwu, tre quarti ala, ha 23 anni ed è nato e cresciuto in Inghilterra, ha origini metà italiane e metà nigeriane da parte del padre. Cresciuto nelle fila giovanili tra le accademie del Leicester Tigers è successivamente approdato ai Sale Shark dove si è messo in evidenza con il rugby seven.

Nel 2019 approda ai Wasp dove mette nel curriculum solo 8 presenze nella prima stagione. In questa già ha eguagliato le presenze dell’anno precedente. Non solo le presenze per far numero e per far parlare di lui ma, nell’ultimo turno di Premiership si è messo nuovamente in mostra con la vittoria finale delle vespe contro Bath. la partita terminata al minuto ottanta con il risultato finale di 44-52 in cui Odogwu non solo ha messo a segno due mete ed effettuato due assist ma è stato eletto man of the match.

Paolo Odogwu ha avuto anche esperienza con la nazionale inglese under 18 per la quale è stato convocato e ha giocato alcune partite. Ancora sta aspettando la sua prima chiamata internazionale. Chissà se sara proprio con la maglia azzurra, magari al prossimo sei nazioni?

Continua a seguire il rugby sulle pagine di Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA