10.1 C
Roma
Aprile 18, 2021, domenica

Rugby, ritiro per Dan Carter dopo 19 anni di carriera

- Advertisement -

Ritiro per Dan Carter dal rugby professionistico dopo diciannove, incredibili, anni di carriera. Il 39enne, di ruolo mediano d’apertura, vincitore della Coppa del Mondo con gli All Blacks nel 2011 e nel 2015, ha annunciato l’addio all’attività agonistica tramite una nota sui propri social. Lo sportivo, vero e proprio punto di riferimento per tutti gli amanti della palla ovale, lascia lo sport che ha animato la sua vita con tanti successi detenendo il record del maggior numero di punti segnati nei test match internazionali, 1.598, ben 350 in più del secondo classificato, Jonny Wilkinson. È stato nominato tre volte “Giocatore dell’anno” dalla Federazione Internazionale di Rugby, ovvero l’equivalente del “Pallone d’Oro” per il calcio mondiale.

Il parallelismo con il calcio si evince anche dal soprannome di Dan Carter: “il Maradona del rugby“. È considerato infatti il miglior mediano d’apertura, ovvero il numero dieci del mondo calcistico. Ha giocato tre anni nel Racing 92 Parigi, altre due stagioni in Giappone ai Kobe Steelers. Pochi mesi fa aveva fatto ritorno in Nuova Zelanda per un breve periodo con gli Auckland Blues.

Ritiro Dan Carter: il messaggio social

Ecco il messaggio affidato al social network di Twitter di Dan Carter che ha ufficializzato il suo ritorno dalle scene del professionismo mondiale: “Mi ritiro ufficialmente dal rugby. Uno sport che ho giocato per 32 anni, che ha formato la persona che sono diventata oggi. Non posso che ringraziare tutte le persone che sono state coinvolte in questa mia avventura, con un pensiero particolare ai tifosi. Il rugby sarà sempre parte della mia vita. Grazie“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -