Il 15 giugno è una giornata particolarmente dolce e speciale per i San Antonio Spurs. La franchigia texana, che milita in NBA, infatti durante questa giornata può festeggiare il ricordo di ben due dei suoi cinque Titoli NBA.

Il secondo Titolo dei San Antonio Spurs

Tony Parker e Manu Ginobili (San Antonio Spurs). Photo by Associated Press

Il 15 giugno 2003 il nuovo AT&T Center di San Antonio è in festa. Nella nuova casa degli Spurs è appena terminata Gara 6 delle Finali NBA, che ha visto trionfare proprio i padroni di casa contro i New Jersey Nets per 88-77.

Vittoria decisiva per i San Antonio Spurs, che con questo successo chiudono le Finals NBA per 4-2, alzando al cielo il secondo Larry O’Brien Trophy della loro Storia, a solo 4 anni di distanza dal primo.

Partita totale per Tim Duncan, che vince anche il premio di MVP. Il lungo caraibico chiude Gara 6 con una mostruosa tripla doppia: 21 punti, 20 rimbalzi e 10 assist. Ma quella partita fu speciale anche per altri due tasselli di quegli Spurs, ovvero Manu Ginobili e Tony Parker.

I due assieme a Duncan negli anni futuri andranno a comporre un big three memorabile, ma quello dei 2003 per i due fu il primo titolo in carriera. E fu anche il primo titolo sia per un giocatore argentino, ma anche per uno francese.

Quel Titolo fu speciale anche per l’Ammiraglio David Robinson, che finita la partita si ritirò dalla NBA. Robinson salutò la pallacanestro con una solidissima prestazione da 13 punti e 17 rimbalzi.

Un italiano alla conquista del Titolo

Marco Belinelli (San Antonio Spurs) bacia il Larry O’Brien Trophy. Photo by Getty Images

Se quello del 2003 fu il primo titolo per un giocatore francese ed uno argentino, quello del 2014 fu il primo per un nostro connazionale. Si tratta di Marco Belinelli, che ad inizio di quella stagione viene ingaggiato proprio dai San Antonio Spurs di Tim Duncan, Manu Ginobili e Tony Parker.

Gli uomini di Gregg Popovich alle Finals si trovano nuovamente di fronte i Miami Heat di LeBron James, Dwyane Wade e Chris Bosh, ma anche di Ray Allen giustiziere degli Spurs nelle precedenti Finals, quelle del 2013.

San Antonio ha voglia di rivalsa, e non lascia scampo a Miami, sconfitta con un netto 4-1. Il 15 giugno va in scena la decisiva Gara 5, vinta dai padroni di casa con un netto 104-87. Kawhi Leonard, MVP di quelle Finals, chiude con 22 e 10 rimbalzi, mentre Belinelli, il primo italiano di sempre a vincere un Titolo NBA, chiude con 4 punti in 8 minuti di utilizzo.

Gli Heat, guidati da James, si arrendono agli Spurs, sicuramente la franchigia NBA più aperta ad ingaggiare giocatori non americani. Lo dimostrano Tony Parker e Manu Ginobili su tutti, ma sopratuttto la dinastia vincente creata dal genio seduto in panchina, Gregg Popovich.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Il Basket di Metropolitan

© RIPRODUZIONE RISERVATA