Gossip

Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, la coppia inossidabile della tv

Che barba, che noia!” la celebre battuta di Sandra Mondaini con la quale dava la buonanotte al suo Raimondo nella sit-com Casa Vianello racconta l’istantanea della coppia al finale della giornata, tra piccoli drammi quotidiani e buffi aneddoti che hanno accompagnato il pubblico per quasi vent’anni, rappresentando la serie più longeva della tv italiana.

Il noto duo ha una lunga storia d’amore nata dal primo incontro nel 1958: Raimondo aveva già abbracciato il grande successo insieme ad Ugo Tognazzi con il programma Un Due Tre, primo incentrato sulla satira. Sandra con una carriera decennale tra cinema e tv, dove aveva ricoperto il ruolo di valletta nel primo quiz della televisione italiana Attenti Al Fiasco. La Mondaini si contraddistingueva per la versatilità e lo spiccato senso dell’humour che ne hanno fatto uno dei personaggi di spicco e più amati della tv.

Sandra Mondaini e Raimondo Vianello: il matrimonio ed i primi successi

Dopo quattro anni di fidanzamento, Sandra e Raimondo convolano a nozze ed inizia al tempo stesso anche un sodalizio artistico: li vediamo insieme in tv nella trasmissione Il Giocondo, al Teatro Sistina con Sayonara Butterfly, parodia della celebre opera di Giacomo Puccini e nel 1960 al cinema ne L’Olimpiadi dei Mariti insieme ad Ugo Tognazzi. La coppia porta avanti anche progetti solisti : la Mondaini lavora in teatro , al cinema dove è la protagonista del film di Mario Mattioli, Cadavere Per Signora, in tv dove conduce Canzonissima e partecipa a Studio Uno con Mina e le gemelle Kessler.

Anche Vianello conduce Canzonissima in compagnia di Johnny Dorelli, per poi dedicarsi dagli anni Settanta alla carriera cinematografica lavorando alla sceneggiatura di alcuni film come Il Trapianto di Steno e Sbirulino (1982), nel quale la moglie interpretava il noto clown divenuto tra i personaggi più amati dai bambini dell’epoca. Il successo del sodalizio Sandra Raimondo continua a crescere in tv, nelle trasmissioni Il Tappabuchi (con Corrado) , Sai che ti dico? (con Iva Zanicchi) e Tante Scuse (1974).

https://www.youtube.com/watch?v=XQVWf2yVr5Q

Le prime trasmissioni Finivest ed il successo di Casa Vianello

Con l’avvento degli anni ottanta e la nascita di Finivest, la coppia abbraccia la nuova rete privata come molti colleghi e dove presenta le trasmissioni “Attenti a noi due” con la partecipazione di Al Bano e Romina ed i Ricchi e Poveri, “Attenti a noi due 2” e “Sandra e Raimondo Show” (1987). Vianello conduce il quiz “Il gioco dei Nove” mentre la moglie Sandra si dedica alle trasmissioni La Giostra ed Il Circo di Sbirulino, programma per bambini nel quale ritorna ad interpretare il clown che le aveva dato successo sul grande schermo.

La loro liason artistica culmina sul piccolo schermo con la nascita della sit-com “Casa Vianello“, che li vede protagonisti tra le mura domestiche insieme alla “tata” Giorgia Trasselli. Un successo senza precedenti: sedici stagioni e 338 episodi che hanno visto un seguito in “Cascina Vianello” ed “I Misteri di Cascina Vianello” mantenendo sempre lo sfondo di comicità che ha contraddistinto la serie. L’ultimo show tv è datato 2004, Sandra e Raimondo SuperShow dove hanno ripercorso la loro carriera di coppia in 13 puntate. Quattro anni dopo, l’ultimo film tv, “Crociera Vianello”.

Seguici su

Facebook

Metropolitan Gossip

Intagram

Twitter

Pulsante per tornare all'inizio