Sanna Marin e il servizio fotografico osè: impazza l’hashtag #ImwithSanna

La leader trentaquattrenne finlandese ha posato in un servizio fotografico per il magazine Trendi, una rivista al femminile. Se la scelta dell’abito della protagonista della foto è stato giudicato audace dall’opposizione, i suoi sostenitori hanno generato un hashtag che sta diventando virale.

La fotografia incriminata

Sanna Marin, la premier più giovane al mondo, è stata al centro delle polemiche a causa di alcune foto nelle quali indossava degli abiti, giudicati da molti, non proprio istituzionali. Infatti, la trentaquattrenne ha posato per una rivista patinata indossando un blazer scollato. Un decolté leggermente più profondo dello standard che lascia trasparire un lembo di pelle all’altezza dello sterno. Outfit scelto per un’occasione tutt’altro che formale. Un messaggio che, purtroppo, è arrivato in maniera distorta all’opposizione del governo finlandese. La donna è stata definita “indecente” ed accusata di pensare alla sua immagine invece di preoccuparsi di un Paese alle prese con la crisi dovuta alla pandemia di Coronavirus. Secondo diversi esponenti del centrodestra del governo di Helsinki, la donna è stata tacciata di pubblicità occulta, perché nello scatto, oltre al blazer, indossava una vistosa collana disegnata da un famoso gioielliere.

L’hashtag in tendenza

Le tante critiche si sono mosse a pari passo con i numerosi sostenitori di Marin, i quali hanno espresso la loro solidarietà via social: molte donne e uomini finlandesi hanno postato delle foto mostrando la loro scollatura, facecendo crescere la tendenza dell’hashtag #ImwithSanna – in Italia, #IostoconSanna. Tra i fan ritroviamo l’attrice Anna Easteden e l’ex capo del governo Tarja Halonen, che ha commentato: “Benvenuta nel club delle donne politiche il cui fisico è costantemente scrutato e discusso al contrario degli uomini che possono tranquillamente farsi vedere a torso nudo, che possano o no permetterselo”.

Il sostegno dei fan

Tanti sono i commenti memorabili a sostegno della causa della premier finlandese. Come quello di Jussi P. Laine, ricercatore e docente, che confronta due foto: da una parte Sanna Marin con il profondo decolté e dall’altra Teuvo Hakkarainen, rappresentante del Finns Party al Parlamento europero, in cui si mostra a petto nudo, in pantaloncini e con un cappellino da baseball citante “Keep America Great”. Il ricercatore, desolato, ha inserito una didascalia: “Una di queste foto è stata giudicata inappropriata e di pessimo gusto. Indovinate quale?”.
Le accuse dell’opposizione finlandese hanno generato tanti commenti da parte di utenti di tutta Europa: “Le donne hanno il diritto di essere intellettuali e portare i tacchi a spillo” oppure “Non voglio vivere in un Paese dove i politici vengono giudicati per l’abbigliamento” hanno affermato delle ragazze francesi.

Sanna Marin lascia il summit europeo

Nelle ultime ore, indiscrezioni di stampa comunicano che Sanna Marin ha lasciato il Summit europeo a Bruxelles dopo aver appreso di essere stata a contatto con un soggetto positivo al Covid 19. Per precauzione, la donna si metterà in quarantena. “La primo ministro ha lasciato oggi il Consiglio europeo e ha chiesto al primo ministro svedese, Stefan Lofven, di rappresentare la Finlandia nel corso della riunione finale” ha dichiarato un comunicato stampa emanato qualche ora fa.

Chiara Bigiotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo precedenteSerie B, Brescia-Lecce: esordio per Diego Lopez
Articolo successivoHelmut Marko: “Leclerc il miglior talento in F1”