SBK

SBK Gara1 Spagna 2020, la prima vittoria di Redding

Dopo oltre cinque mesi riparte la stagione 2020 del mondiale SBK e lo fa in Spagna sul tracciato di Jerez de la Frontera con la griglia di partenza di Gara1 che vede Redding in pole position davanti a Rea e Sykes.

SBK Gara1 Spagna 2020 – Rea in testa, ritiro per Sykes e Van der Mark

Alla partenza Rea parte benissimo e sale in prima posizione seguito da Razgatlioglu e Redding, partito non nel migliore dei modi. Dietro errore in curva 7 di Sykes e Van der Mark che perdono delle posizioni. Davanti Rea, Razgatlioglu, Redding e Baz cercano di guadagnare sul resto del gruppo. Lowes inizia la sua rimonta, ma al momento si trova solamente in undicesima posizione. A diciassette giri dal termine caduta per Caricasulo in curva 4 (quella del famoso salvataggio di Marc Marquez di due settimane fa), mentre era in tredicesima posizione.

SBK Gara1 Spagna 2020
Partenza non delle migliori per Van der Mark – Photo Credit: WorldSBK.com

Al quarto giro Sykes ha un problema tecnico e deve abbandonare la sua BMW ai box. Rea, Razgatlioglu e Redding continuano a mantenere un buon passo gara, mentre Baz inizia a sentire i primi problemi di gomma e vede avvicinarsi Davies, il quale si è staccato dal gruppo composto da Bautista, Rinaldi e Van der Mark. All’ottavo giro il pilota olandese di Yamaha si deve ritirare da Gara1 a causa della rottura del motore.

SBK Gara1 Spagna 2020
Rea nella prima parte riesce a difendersi dagli attacchi di Razgatlioglu e Redding – Photo Credit: WorldSBK.com

Al nono giro Lowes continua lentamente a rimontare e sale in ottava posizione. Dietro anche Melandri guadagna posizioni e adesso si trova in decima posizione. Rea inizia ad alzare i tempi sul giro, Razgatlioglu e Redding non attaccano e Baz inizia si riavvicina così sul gruppo di testa. All’undicesimo giro Redding sorpassa Razgatlioglu e sale in seconda posizione. Nello stesso giro Mercado si deve ritirare dalla gara per via un problema tecnico.

SBK Gara1 Spagna 2020 – Redding passa in testa e vince la sua gara nel WorldSBK

Nella seconda parte di gara anche Davies sembra poter rientrare nel gruppo di testa, visto che si trova a meno di un secondo dalla coda del gruppo. Dietro Lowes è in difficoltà e scende in decima posizione, sorpassato da Melandri e Haslam. A sei giri dal termine Redding sorpassa Rea e passa in testa alla gara. Il pilota numero 45 di Ducati inizia a guadagnare dei decimi su Rea e Razgatlioglu che saranno poi decisivi per la fine della gara.

SBK Gara1 Spagna 2020
Razgatlioglu riesce a difendersi perfettamente dagli attacchi nell’ultimo giri di Davies – Photo Credit: WorldSBK.com

A tre giri dal termine Davies sorpassa Baz e guadagna la quarta posizione. Giro dopo giro Redding continua a guadagnare su Rea e alla fine con un vantaggio di oltre un secondo vince Gara1 a Jerez davanti a Rea e Razgatlioglu, che riesce a difendersi dagli attacchi di Davies, quarto al traguardo. Quinto posto per Baz, davanti ad un ottimo Rinaldi e Bautista.

Loris Baz
Baz con il quinto posto di Gara1, è stato il migliori tra i piloti indipendenti – Photo Credit: WorldSBK.com

Bravissimo Melandri che conclude ottavo (lui che partiva diciannovesimo) davanti ad un anonimo Lowes, che nel finale riesce a risuperare Haslam. Buona Gara1 per Aprilia, che alla prima gara conclude con Ponsson in dodicesima posizione. Gabellini conclude al debutto nel WorldSBK in diciassettesima posizione.

SBK Gara1 Spagna 2020 – Analisi della corsa

Gara1 che mostra la grande competitività di Ducati, nonostante un tracciato con tante curve e pochi rettilinei come quello di Jerez. Redding con questa vittoria sale in testa al campionato con 64 punti. Buona gara anche per Davies, Rinaldi e Melandri che se fossero partiti un po’ più avanti avrebbero anche loro avuto la possibilità di giocarsi il podio. Kawasaki invece mostra grandi difficoltà. Rea ha dovuto guidare al limite per quasi tutta la seconda parte di gara. Gara1 negativa per Lowes e i team indipendenti mai nelle posizione di vertice per tutta al gara.

Michael Rinaldi
Ottima gara per Rinaldi, che nella giornata di domani proverà sicuramente a fare di meglio – Photo Credit: WorldSBK.com

Anche Yamaha mostra alcuni problemi, soprattutto di affidabilità. Tra MotoGP e WorldSBK è già il terzo motore rotto a Jerez nel giro tre settimane. Honda limita i danni e porta entrambe le HRC in top ten. Aprilia (con una moto privata) esce da Gara1 con una buona dodicesima posizione. BMW piuttosto indietro con Laverty (quindicesimo al traguardo) e che mostra i soliti problemi di affidabilità con Sykes, che cerca sempre di guidare la moto al massimo.

SEGUICI SU:

Back to top button