SBK Gara2 Australia 2020 – Alex Lowes vince in volata davanti a Rea, che completa così la doppietta Kawasaki. Redding completa il podio.

SBK Gara2 Australia 2020 – Rea conserva la prima posizione

Alla partenza Van der Mark sorprende tutti e passa in prima posizione. Al secondo giro Rea risupera Van der Mark e si riprende la leadership della gara. Nel medesimo giro caduta per Haslam e Rinaldi in curva 10, per via di un entrata un po’ oltre il limite da parte del pilota inglese di Honda. Al terzo giro Redding, partito molto male, inizia a rimontare e si trova in quarta posizione. Al quinto giro Redding e Lowes superano Razgatlioglu, con quest’ultimo che scende in quinta posizione.

SBK Gara2 Rinaldi Australia 2020
Rinaldi coinvolto nell’incidente al secondo giro, non è riuscito poi a completare il numero di giri necessari per ottenere il tredicesimo posto in gara – Photo Credit: WorldSBK.com

Davanti Rea non sembra voler allungare e per questo motivo si forma un gruppo compatto di dieci piloti in lotta per la vittoria, tra cui anche Bautista e Davies. Baz inizia a farsi notare superando Lowes, Razgatlioglu e Redding e passando in terza posizione. All’ottavo giro il pilota francese di Ten Kate supera Van der Mark e sale in seconda posizione. Nel frattempo dietro Davies supera Lowes e si trova in sesta posizione. Baz passa guida la gara per mezzo giro, salvo poi subire il controsorpasso da parte di Rea. Al decimo giro contatto Lowes-Razgatlioglu con i due che perdono posizioni, ma rimangono nel gruppo di testa.

SBK Gara2 Australia 2020 – Vittoria di Lowes in volata

A metà gara Baz sorpassa Rea e ritorna in testa alla gara. Nel frattempo caduta per il nostro Caricasulo, che si deve ritirare dalla gara. Al quindicesimo giro gioco di scie che porta Lowes in seconda posizione davanti a Van der Mark, Razgatlioglu e Baz. Per la sesta posizione grande lotta tra Redding, Bautista e Davies. Rea rimane in prima posizione ma nn riesce a staccare il resto del gruppo, che gli rimane attcccato ai tubi di scarico.

SBK Gara2 Rea Australia 2020
Jonathan Rea non riesce ad eguagliare il numero di vittorie a Phillip Island di Troy Corser – Photo Credit: KRT WorldSBK Twitter

A tre giri dal termine problema tecnico per Razgatlioglu che si deve ritirare dalla gara. Nell’inconveniente tecnico del pilota turco di Yamaha, rimane coinvolto anche Baz che per non tamponarlo va fuori pista e rientra molto lontano dal gruppo di testa. Al terzultimo giro Lowes supera Rea e passa in testa gara. Il nuovo pilota del Kawasaki KRT fa due tempi mostruosi e fa selezione. All’ultimo giro solo il suo compagno di squadra Rea gli rimane alla ruota e tenta più volte il sorpasso. Alla fine a vincere Gara2 a Phillip Island è Alex Lowes davanti a Rea, che completa così la doppietta per Kawasaki KRT.

SBK Gara2 Redding Australia 2020
Redding conclude tutte e tre le gare qui a Phillip Island in terza posizione – Photo Credit: Aruba.it Racing – Ducati Twitter

Completa il podio Redding davanti a Van der Mark. Davies chiude Gara2 in quinta posizione davanti a Bautista e ad un’ottimo Scheib, il migliore tra i piloti indipendenti e capace di stare nel gruppo di testa per quasi tutta la gara. Ottavo posto lo sfortunato Baz che precede Cortese, Sykes, Fores e Haslam, quest’ultimo ripartito dopo la caduta al secondo giro.

SBK Gara2 Australia 2020 – Analisi della corsa

Ottima gara per Alex Lowes che riesce a vincere e convincere battendo tutti, ma soprattutto il suo compagno di squadra Rea. Kawasaki KRT può solo che gioire con due piloti così forti, ma attenzione in futuro a non creare possibili rivalità dentro casa. Ducati che può contare su un buon Redding, capace di arrivare sempre terzo durante tutto le sessioni e forse ha ritrovato Davies dopo questa gara. Certo è stata gara lenta, ma il tre volte vicecampione del mondo SBK, ha comunque battagliato con i vari piloti in testa alla gara per arrivare in quinta posizione.

SBK Gara2 Van der Mark Australia 2020
Van der Mark non riesce a conquistare nemmeno un podio qui a Phillip Island, nonostante sia stato uno dei grandi protagonisti – Photo Credit: WorldSBK.com

Yamaha sfortunata quest’oggi per quel inconveniente a Razgatlioglu che ha di fatto estromesso dalla lotta anche Baz. Van der Mark, meno protagonista rispetto a ieri, ma meritava anche quest’oggi di salire il podio. Honda ha limitato i danni con Bautista che è riuscito a rimanere nel gruppo di testa fino a quando Lowes, davanti, ha deciso di cambiare marcia. BMW invece avrà tanto da lavorare in queste due settimane che porteranno al round di Losail, per evitare una nuova stagione anonima.

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA