Esteri

Scioperi in Gran Bretagna, la recessione incalza senza sosta

La recessione in Gran Bretagna sta provocando scioperi e proteste ad ogni livello. Il paese è travolto dalle rivolte sindacali, che fanno già presagire un Natale di fuoco. Già solo nella settimana appena passata del Black Friday, almeno 200mila lavoratori sarebbero rimasti a casa.

L’ “inverno del nostro scontento” di cui parlava Shakespeare nel dramma Riccardo III sembra, dunque, essere arrivato davvero a bussare alle porte della Gran Bretagna. Si tratta di una situazione talmente tesa che sono previsti, nel corso del prossimo mese, scioperi anche da parte di impiegati di ministeri dei Trasporti e dell’Home Office.

Scioperi in Gran bretagna: dopo un secolo, si fermano gli infermieri

Scioperi in Gran Bretagna, la recessione incalza senza sosta
Infermieri in sciopero. Fonte nurse24.it

Tra gli scioperi che stanno sconvolgendo il paese in questi giorni, quello che senza dubbio ha destato più clamore riguarda gli infermieri e le infermiere. Si tratta, infatti, di uno sciopero rivoluzionario, considerando che in 106 anni di storia del Royal College of Nursing (Rcn), il sindacato di riferimento, non si era mai verificato uno stop al servizio di questo tipo.
Le motivazioni alla base della sollevazione riguardano innanzitutto i salari bassi di fronte ad un’inflazione pari all’11%, che sono la causa della maggior parte degli scioperi che si stanno verificando.
A ciò si aggiunge una crisi di personale e le lunghe liste di attesa che hanno seguito l’emergenza Covid.
Ciò che infermieri e infermiere chiedono è il 17% in più in busta paga: se non lo otterranno, in migliaia proseguiranno a scioperare.

Non c’è dubbio che il nuovo primo ministro Rishi Sunak stia passando dei momenti di grande difficoltà governativa: soltanto nell’ultima settimana, sono stati più di 235 mila i lavoratori in sciopero.
Dagli insegnanti delle università fino ai postini, la situazione appare davvero nera.
E il futuro appare ancor più incerto, considerando che il sindacato Rmt dei ferrovieri di Mike Lynch ha previsto addirittura otto giorni di sciopero durante le feste natalizie.

Giulia Guglielmetti
Seguici su Google News

Back to top button