Cronaca

Scuola, lo sciopero non può intaccare l’attività didattica: le novità

Novità: stop allo sciopero a scuola prima e dopo le vacanze. La decisione è avvenuta grazie ad un accordo tra Aran e i sindacati

Le novità sullo sciopero a scuola

Il ministero dell’Istruzione ha predisposto un’applicazione dove le istituzioni scolastiche dovranno raccogliere i dati relativi agli scioperi che dovranno essere inseriti in un’apposita piattaforma. Lo riporta il quotidiano ‘Italia Oggi’. I dati verranno messi a disposizione dei genitori. Questo permetterà di conoscere in anticipo le possibili percentuali di adesione del personale scolastico ai vari scioperi indetti dai sindacati.

C’è un’importante novità. Gli scioperi non potranno essere effettuati cinque giorni prima e dopo le vacanze e cinque giorni dopo l’inizio delle lezioni.

Un tema scottante è quello della precettazione dei docenti. Al momento la questione è in sospeso. L’Aran vorrebbe verificare se la questione precettazione dovrà rendersi necessaria o no. La proposta è stata ricevuta dai sindacati che hanno manifestato il loro dissenso verso l’ipotesi di precettare i docenti.

Andrea Caucci Molara

Restate aggiornati su Metropolitan Magazine Attualità. Seguiteci su Facebook

Andrea Caucci Molara

Ho 26 anni e sogno fin da piccolo di diventare giornalista. Ho sempre preferito l'edicola al negozio di giocattoli.
Back to top button