Cinema

Sean Penn: il suo nuovo film “Una Vita in Fuga” in sala dal 31 marzo

Alla fine di questo mese arriverà nei cinema italiani Una vita in fuga, un film-dramma che segna il ritorno di Sean Penn sul grande schermo nel ruolo sia da regista che da attore. Sarà affiancato per l’occasione dalla figlia Dylan Penn, nel suo primo ruolo da protagonista. La storia racconta una vicenda familiare ispirata alla storia vera di John Vogel, il più noto falsario della storia americana. Il film, presentato al festival del cinema di Cannes, è tratto dal romanzo biografico della figlia Jennifer Vogel, intitolato Flim-Flam Man: The True Story of My Father’s Countrefeit LifeUna vita in fuga arriverà nei cinema italiani dal 31 marzo 2022.

Sean Penn, Una Vita in Fuga: trama, curiosità cast e trailer

Il film è ispirato alla storia vera del più noto falsario della storia americana. Sean Penn è John Vogel, un padre anticonformista, emozionante e straordinario che insegna a sua figlia Jennifer a vivere una vita di rischio e avventura. Che è esaltante per una bambina, si, ma crescendo, la realtà inizia a divorare l’immagine del suo eroe. Le sue storie inverosimili non tornano più, ma le conseguenze sconsiderate sì. Jennifer deciderà poi di allontanarsi e costruisce una vita tutta sua, lontana dalla sua infanzia instabile. Ma mentre i piani folli di John continuano ad intensificarsi, non può fare a meno di essere attratta da suo padre e dalla sua avventura più devastante.

Una Vita in Fuga, sesto film da regista di Sean Penn che vede la partecipazione dello stesso Sean e di sua figlia Dylan, è arrivato nei cinema americani il 20 agosto 2021, dopo la premiere al Festival di Cannes dello scorso 10 luglio. E’ arrivata poi dalla stessa Dylan Penn, la figlia di Sean, una dichiarazione che spiegava come lei all’età di 12 anni già conosceva il libro e che è stata una grande emozione aver interpretato Jennifer Vogel.

La dichiarazione di Dylan Penn: “Oggi le persone hanno bisogno di storie di sopravvivenza”

Ho letto il libro quando ero molto più giovane, a circa 12 o 13 anni, quindi ho sempre sentito un legame con il contenuto in un modo un po’ nostalgico. Ho avuto un rapporto molto complesso e tuttavia splendido con mio padre e ho colto molte similitudini nel rapporto tra Jennifer e John. Come preparazione per interpretare il ruolo, ho letto varie volte il libro e ho incontrato Jennifer che è stata molto aperta e sincera e mi ha permesso di farle un sacco di domande. E nello stesso tempo, mi ha lasciato libera di interpretarla a modo mio, in modo da non limitarmi a una sola dimensione. L’essenza del libro è estremamente tutelata nella sceneggiatura e questo era molto importante per me e per tutte le persone coinvolte nel progetto. Volevo a tutti i costi che emergesse la forza di Jennifer; per essere una persona che è stata trascinata nel fango e tradita innumerevoli volte, è comunque riuscita a rialzarsi e a crearsi una vita straordinaria e trasmette una grande gioia di vivere, scevra da ogni sentimento di rabbia. È una dote incredibile. Sono molto entusiasta di contribuire a diffondere questa storia. Jennifer stava cercando di realizzare il film da almeno un decennio ed è meraviglioso far parte di un progetto che tante persone aspettavano da molto tempo. La sua è una storia di sopravvivenza e penso sia quello di cui ha bisogno la gente oggi”.

Altri dettagli sul film

Quando il produttore William Horberg lesse per la prima volta le memorie di Jennifer Vogel, intuì immediatamente che sarebbe potuto essere un testo ideale per un uso cinematografico. Divertente e struggente al tempo stesso, Flim-Flam Man: The True Story of My Father’s Counterfeit Life racconta in dettaglio il tumultuoso rapporto della Vogel con suo padre nel percorso che l’ha portata a diventare una rispettata scrittrice e giornalista. Horberg si assicura i diritti del libro e insieme a Vogel intraprende un viaggio durato quindici anni per portare la storia dell’autrice sul grande schermo. Che finalmente vedrò luce (in Italia) dal 31 marzo.

Il cast include Josh Brolin, Norbert Leo Butz, Dale Dickey, Eddie Marsan e Bailey Noble e se interessati vi lasciamo qui anche il trailer.

Matteo Salvatore

Seguici su Instagram

Back to top button