Calcio

Senesi, l’Atalanta in fila per il talento del Feyenoord

L’Atalanta dei record può pensare tranquillamente al calciomercato dopo aver centrato la qualificazione alla prossima Champions League. Una sicurezza che può cambiare sensibilmente, anche in termini d’entrate economiche, le trattative che inizieranno ufficialmente dopo la fine di questa strana stagione di Serie A. Intanto, Giovanni Sartori avrebbe messo nel mirino Marcos Senesi, centrale difensivo talentuoso attualmente sotto contratto con il Feyenoord, compagine che milita nella Eredivisie olandese.

Senesi (Credti: ANP Sport via Getty Images)
Senesi (Credti: ANP Sport via Getty Images)

Senesi, l’Atalanta ci prova

Marcos Senesi, centrale difensivo argentino che milita nel Feyenoord, sarebbe entrato nuovamente nel mirino dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Il classe 1997 ha disputato una buona stagione con i biancorossi di Rotterdam scendendo in campo complessivamente 29 volte mettendo a segno 3 reti. Le buone prestazioni del ventitreenne non hanno attirato soltanto le attenzioni degli orobici: secondo quanto riporta tuttomercatoweb, dopo un sondaggio dell’Udinese, anche il Rennes sembra aver attirato i suoi radar sul difensore. La società olandese per liberarsi del suoi gioiello chiede almeno 15 milioni di euro, cifra che l’Atalanta potrebbe tranquillamente coprire anche con qualche compravendita.

La Juventus fa sul serio per Zapata

La Juventus, intanto, bussa pesantemente alla porta dei Percassi per chiedere informazioni di Duvan Zapata, fisico terminale offensivo colombiano dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini. La Dea, però, non vorrebbe privarsi del suo attaccante ma avrebbe comunque fissato il prezzo del suo calciatore: come riporta Tuttosport, i nerazzurri vogliono 80 milioni di euro per liberare l’ex attaccante di Napoli ed Udinese. Cifra che la “Vecchia Signora” difficilmente vorrà sborsare per il sudamericano. I bianconeri, infatti, potrebbero abbassare le pretese economiche dei lombardi inserendo qualche cartellino nella trattativa.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button