Calcio

Serie A, inizia il girone di ritorno: le probabili formazioni della 20a giornata

Ha inizio oggi il girone di ritorno del campionato di Serie A. Infatti stasera alle ore 20:45 andrà in scena un match tra due delle squadre che più hanno deluso fino ad ora. Il programma si aprirà infatti con Torino-Fiorentina. Ecco tutte le probabili formazioni dei match che si svolgeranno questo weekend per quanto concerne la massima serie.

Serie A, Torino-Fiorentina: sfida tra deluse

Il nuovo Torino targato Davide Nicola vuole ottenere una vittoria dopo il pareggio esterno in casa del Benevento. In porta ci sarà Sirigu con la difesa a 3 formata da Bremer, Lyanco e Buongiorno. Sulle fasce tocca a Singo e a Ansaldi, mentre il reparto di centrocampo vedrà protagonisti Linetty, Rincon e Lukic. In attacco spazio al tandem composto da Belotti e Zaza. La Fiorentina risponde così: Dragowski tra i pali, anche Prandeli opta per la difesa a 3 con Milenkovic, Pezzella e Igor. I quinti di centrocampo saranno Caceres e Biraghi. In mediana la coppia fatta di qualità e corsa con Amrabat e Castrovilli. In attacco spazio a tanta fantasia e non solo con Bonaventura e Ribery a sostenere Vlahovic.

Serie A, il programma del sabato

Il sabato di Serie A si aprirà con una sfida molto interessante tra Bologna e Milan. I rossoneri sono chiamati a reagire dopo la doppia sconfitta tra campionato e Coppa Italia, il Bologna vorrà fare bene con Mihajlovic che incontrerà il suo passato. Solito 4-2-3-1 per gli emiliani: Tomyasu, Danilo, Soumaro e Dijks davanti a Skorupski. In mezzo pronti Schouten e Dominguez con la batteria dei trequartisti che saranno: Orsolini, Soriano e Sansone. Come centravanti Barrow è in vantaggio su Palacio. Anche il Milan di Pioli con il consueto 4-2-3-1: Donnarumma, Calabria, il neo arrivato Tomori insieme a Romagnoli e Hernandez. Ancora indisponibile Bennacer quindi sarà Tonali ad affiancare Kessie. Castillejo, Rebic e Leao daranno supporto in fase offensiva a Ibrahimovic.

Sampdoria-Juve: le scelte di Pirlo e Ranieri

La Juventus è chiamata a vincere per dare continuità al suo campionato ma domani avrà davanti una squadra in forma e sempre ostica come la Sampdoria. Ecco il 4-4-2 di Ranieri: l’ex Audero tra i pali, in difesa a destra ci sarà Bereszynski, al centro Yoshida e Colley con Augello a sinistra. A centrocampo toccherà a Candreva, Silva, Ekdal e Jankto. In attacco spazio a capitan Quagliarella insieme a Keita. Le mosse di Pirlo per avere la meglio sono queste: Szczesny, difesa a 3 con De Ligt ormai recuperato, Bonucci e Danilo. Sulle fasce l’instancabile Cuadrado e Chiesa. A centrocampo spazio ai calciatori che fino ad ora stanno facendo meglio, ovvero, Bentancur, Arthur e Mckennie. In attacco visto anche le assenze obbligate di Kulusevski e Dybala ci saranno Ronaldo e Morata.

Inter-Benevento: le ultime di formazione

Il posticipo del sabato sera vedrà Inter e Benevento affrontarsi a San Siro. I nerazzurri saranno schierati così da Conte: Handanovic, Skriniar, De Vrij e Bastoni. Hakimi e Young sugli esterni con Barella, Brozovic e Vidal a centrocampo. In attacco la coppia titolare ovvero Lukaku e Martinez. Un 11 che si può definire quello titolare per l’Inter. Di fronte ci sarà il Benevento che vorrà comunque fare bene e provare la sorpresa. Inzaghi schiera Montipò, Depaoli, Glik, Tuia e Barba. Ionita, Viola e Hetemaj comporranno il pacchetto di centrocampo. Insigne e Caprari agiranno alle spalle della punta di riferimento Lapadula.

Serie A, il resto del programma

Nella giornata di domenica il match dell’ora di pranzo vedrà sfidarsi Spezia e Udinese. Lo Spezia di Italiano che sta svolgendo un campionato sorprendente si affida sempre al 4-3-3. In porta Provedel, Marchizza, Erlic, Chabot e Bastoni la linea di difensori. A centrocampo la gioventù e la qualità di Maggiore, Estevez e Agoumé. In attacco Nzola non ha ancora recuperato, perciò ci saranno Gyasi, Galabinov e Farias. L’Udinese reduce dall’ottimo pareggio contro l’Inter si schiererà con questo 11 guidato da Gotti: tra i pali il solito Musso, Becao, Nuytinck e Bonifazi i 3 difensori. Gli esterni a tutto campo saranno Larsen e Zeegelaar. A centrocampo De Paul, Pereyra e Arslan. In attacco subito spazio al nuovo arrivato Llorente insieme a Deulofeu.

Atalanta-Lazio: la rivincita di Coppa Italia

Atalanta e Lazio si affrontano di nuovo nel giro di pochi giorni dopo la vittoria in coppa Italia degli uomini di Gasperini. Nei bergamaschi tornerà qualche titolare dall’inizio: Gollini in porta, la difesa vedrà Toloi, Romero e Djimsiti. Sulle fasce il nuovo arrivato Maehle visto la squalifica di Gosens e Ruggeri che è in vantaggio per giocare per far rifiatare Hateboer. Freuler e De Roon invece ci saranno, come Ilicic che verrà accompagnato da Pessina per sostenere Zapata. Inzaghi vorrà sicuramente ottenere un risultato diverso rispetto alla sfida di Coppa e per farlo si affida a: Reina ormai titolare in porta, in difesa Patric con Acerbi e Radu. Sulle fasce spazio a Lazzari e Marusic, a centrocampo i soliti Milinkovic, Leiva e Luis Alberto. Davanti tocca a Correa affiancare Immobile.

Cagliari-Sassuolo: Di Francesco incontra il suo passato

Il Cagliari di Di Francesco è in piena crisi di risultati e il tecnico ex Roma si gioca molto proprio contro una sua ex squadra ovvero il Sassuolo. Ecco la probabile formazione rossoblu: Cragno, in difesa Zapppa, Godin, Ceppitelli e Lykogiannis. Marin, Oliva e Duncan comporranno il centrocampo. Con Joao Pedro e Nainggolan che saranno più avanzati per sostenere Simeone. De Zerbi risponde così: Consigli in porta, in difesa Toljan, Marlon, Ferrari e Rogerio. Obiang e Locatelli agiranno davanti la difesa. Spazio a 4 calciatori offensivi: Traoré, Djuricic e Boga dietro a Caputo.

Crotone-Genoa: le probabili formazioni

Sfida salvezza in questo turno di campionato tra Crotone e Genoa. I calabresi di Stroppa si presentano così: Cordaz tra i pali, Djidji, Marrone e Golemic il reparto difensivo. Pereira e Reca avranno compiti per entrambe le fasi sulle fasce. Benali, Zanellato e Vulic il trio di centrocampo. Il nuovo acquisto Di Carmine è subito pronto per giocare insieme a Simy. Il Genoa di Ballardini vuole continuare ad ottenere punti e per farlo si affida a questi calciatori: Perin, Masiello, Radovanovic e Criscito. Zappacosta e Czyborra sulle fasce. A centrocampo Strootman, Zajc e Badelj. In attacco spazio a un ritrovato Destro e Shomurodov.

Napoli-Parma: le scelte dei tecnici

Il Napoli è chiamato a vincere dopo la sconfitta di settimana scorsa contro il Verona. Gattuso vuole i 3 punti e sceglie per questo 11: Meret, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Hysaj. Demme e Bakayoko la coppia di centrocampo. Lozano, Zielinski e Insigne agiranno dietro all’unica punta Petagna. Il Parma di D’Aversa deve trovare punti per non rimanere nella zona critica della classifica. Ci sarà Sepe in porta con il nuovo arrivato Conti sulla destra e Iacoponi, Osorio e Gagliolo a completare la difesa. Kurtic, Hernani e Grassi a centrocampo. In attacco il tecnico si affida a Kucka, Cornelius e Inglese.

Serie A: Roma-Hellas Verona chiude il programma

Il programma della 20a giornata di Serie A sarà chiuso domenica sera da Roma e Hellas Verona. Fonseca deve vincere per confermare la fiducia data dalla società. Tornerà Mirante tra i pali, la difesa è quella titolare formata da Mancini, Smalling e Ibanez. Sulle fasce confermati Karsdorp e Spinazzola. Cristante può avere spazio dall’inizio a discapito di Villar per affiancare Veretout. Mkhitaryan è recuperato e insieme a Pellegrini agirà sulla trequarti dietro a Mayoral. Il Verona, che non è più una sorpresa vuole trovare punti anche a Roma e Juric per farlo punta su: Silvestri, Dawidowicz, Gunter e Di Marco spostato nella linea dei difensori. Sulle fasce tocca a Faraoni e Lazovic. In mezzo ci saranno Tameze e Ilic. Davanti spazio a due talenti che stanno facendo benissimo come Zaccagni e Barak dietro all’ex di turno Kalinic.

D’ASCANIO FABIO

SEGUICI SU:

PAGINA FACEBOOK

ACCOUNT TWITTER

Back to top button