Calcio

Serie A, lo Spezia è salvo ufficialmente: sconfitto 4-1 il Torino

Adv

Prima campionato della storia in massima serie e prima permanenza centrata. La Serie A dice che lo Spezia è salvo ufficialmente dopo aver colto i tre punti nello scontro diretto contro il Torino. Una vittoria roboante per Vincenzo Italiano che rifila quattro reti ai granata di Davide Nicola centrando l’obiettivo.

Una vittoria pazzesca, rotonda e cercata. Ma soprattutto storica. La compagine ligure riesce a salvarsi alla penultima giornata di campionato dopo aver schiantato in casa il Torino di Davide Nicola: Saponara, la doppietta di Nzola ed il sigillo di Erlic hanno messo in cassaforte una permanenza in Serie A meritatissima. L’ultima di campionato contro la Roma, sempre in casa, sarà una passerella che i bianconeri si concederanno felicemente: nella stagione 2021/22 ci saranno (nuovamente) anche le aquile nell’Olimpo del calcio italiano.

Serie A, Spezia salvo dopo un campionato giocato al di sopra delle aspettative

Un altro step di crescita per lo Spezia Calcio del condottiero Vincenzo Italiano. Dopo aver centrato la promozione in Serie A nella passata stagione di Serie B vincendo i playoff contro il Frosinone di Alessandro Nesta, gli spezzini si sono presentati tra “i grandi” con abnegazione e spirito di sacrificio: i bianconeri, per tutto il campionato, hanno disputato un torneo attento giocando un calcio a tratti bellissimo costruendo la salvezza, soprattutto, nel girone d’andata. La partita contro il Torino è la sintesi, forse perfetta, di tutta la stagione vissuta dai bianconeri nel loro primo campionato di massima serie: bel calcio, vantaggio meritato, poca malizia nel chiudere la partita, sofferenza intermedia e zampata vincente, la numero undici in questo torneo, di Nzola.

È una salvezza meritatissima costruita, maggiormente, dal tecnico Vincenzo Italiano che è riuscito a scrivere, per due stagioni consecutive, la storia del club bianconero portandolo in Serie A e centrando una permanenza quasi impensabile ad inizio campionato. Un condottiero straordinario che, probabilmente, abbandonerà a fine stagione per compiere un altro step di crescita nella sua carriera in rampa di lancio. Felicità, ovviamente, anche per i tifosi spezzini: per colpa del Covid-19 non hanno potuto ammirare la squadra in massima serie. Il prossimo anno, si spera, riusciranno a realizzare questo sogno. Lo Spezia è meritatamente salvo.

Seguici su Metropolitan Magazine

Adv
Adv
Adv
Back to top button