Calcio

Serie B, 9 giorni con tanti punti sotto l’albero

Serie B, la 17a giornata comincia domani causa maltempo a La Spezia. Big match tra Benevento e Frosinone, scontro salvezza tra Juve Stabia e Venezia e il Pordenone deve difendere il secondo posto.

A 11 giorni da capodanno, la Serie B non si ferma e ci accompagna per tutto il periodo natalizio: 3 giornate in 9 giorni, e tanti punti da non lasciarsi alle spalle. Sarà davvero un buon Natale per tutti?

Spezia-Cremonese

Partita rinviata causa maltempo, come comunicato dal sito ufficiale della Serie BKT.

Crotone-Livorno

Situazione delicata quella del Crotone, che domani alle 15 scenderà in campo allo Scida contro il Livorno. I calabresi non trovano una vittoria dal 3-1 interno con l’Ascoli, e da allora hanno collezionato un pareggio e tre sconfitte: sono passati da un secondo posto in solitudine ad una decima posizione che li tiene fuori dai Playoff, ed hanno un bisogno disperato di ritrovare la vittoria. Anche gli ospiti vivono una brutta situazione: ultimi in Serie B ed un solo punto nelle ultime cinque partite. Entrambe le formazioni hanno bisogno di punti per cominciare ad uscire da questa situazione delicata, e questa gara potrà essere decisiva per il loro futuro.

Cittadella-Chievo

Sconfitta amara nell’ultimo impegno per entrambe le formazioni che sono comunque in piena lotta Playoff. Il Cittadella arriva da una sconfitta ingiusta per 1-0 sul campo dell’Ascoli, che ha suscitato molte polemiche tra le file granata. Il Chievo invece scivola in casa con la Juve Stabia e subisce la prima sconfitta interna stagionale. I gialloblù puntano a tornare in Serie A, e dovranno superare un esame molto difficile domani con il Cittadella. Manca ancora la prima vittoria esterna, e sarà difficile imporsi sui granata, ma entrambe le formazioni vogliono concludere questo 2019 in bellezza. Sarà la classica partita decisa da un episodio.

Empoli-Salernitana

Sconfitta dura nell’ultima gara per l’Empoli, che ha dovuto inaspettatamente abbassare la testa di fronte alla Virtus Entella. Continua la situazione di crisi dei toscani, che hanno vinto solo una volta negli ultimi 10 incontri di Serie B. La Salernitana invece viaggia sulle ali dell’entusiasmo dopo la bella vittoria con il Crotone, e di certo Ventura vorrà ripetersi. Un punto separa queste formazioni, che si trovano appena fuori della zona Playoff. Si tratterà del trentesimo incrocio tra queste squadre, che vede in vantaggio i toscani per 12 a 10 vittorie. In più la Salernitana non vince ad Empoli dal 1990 in Serie B. Difficile prevedere il vincitore in una gara equilibrata come questa. Certo è che nessuna delle due formazioni può permettersi di perdere.

Juve Stabia-Venezia

Le due squadre dei Playout. Al momento Juve Stabia e Venezia a quota 17 e 19 punti navigano con la speranza di raggiungere la zona tranquilla della classifica. Dopo il pareggio del Venezia e la vittoria importante della Juve Stabia nell’ultima giornata, adesso si è accesa una rivalità importante tra queste formazioni che non lasceranno nulla di intentato. Tra le due la favorita è la Juve Stabia: oltre a giocare nel loro stadio con i loro tifosi, hanno realizzato 7 punti nelle ultime 5 gare, riuscendo a scalare la classifica, ed arrivati a questo punto non vorranno certo fermarsi. Il Venezia invece affronta un periodo più complesso con la vittoria che manca da cinque giornate e tante posizioni perse nell’ultimo mese. In trasferta però la squadra di Dionisi realizza molto di più, e questo fattore potrebbe essere decisivo ai fini del risultato. Sarà una gara divertente in cui nessuna della due formazioni vorrà darsi per vinta.

Perugia-Virtus Entella

All’inizio della stagione per il Perugia questa gara sarebbe stata semplice. Ad oggi invece i padroni di casa non possono abbassare la guardia con la Virtus Entella. Diciamo che per loro è meglio non abbassarla. Nelle ultime gare il Perugia è sceso in classifica, con una sola vittoria ed un pareggio nelle ultime 5. Hanno il gol, hanno il gioco ma subiscono troppo. Vantano un attaccante che qualsiasi squadra vorrebbe, Pietro Iemmello, che ha realizzato 13 dei 20 gol stagionali perugini. Ma domani al Curi non basterà per trovare la vittoria. La Virtus Entella non ha mai perso a dicembre ed arriva da tre vittorie consecutive. 6 reti realizzate e neanche una subita. Sono statistiche incredibili che l’hanno portata inaspettatamente a tre punti dal secondo posto. Ma i biancoazzurri devono stare attenti, perché in Serie B è facile perdere posizioni e ritrovarsi fuori dai Playoff.

Benevento-Frosinone

Domani alle 18, big match di questa 17a di Serie B. Il Frosinone è atteso al Vigorito dalla squadra più in forma del campionato. Le statistiche del Benevento sono sempre le stesse, con quattro vittorie nelle ultime quattro gare, 11 gol realizzati e 0 subiti. Occhio però al Frosinone, che non subisce gol da tre partite e ne ha realizzati 8. Certo il fattore casa potrebbe essere determinante: oltre a giocare al Vigorito, la fortezza inespugnabile del Benevento, il Frosinone ha trovato il successo esterno una sola volta in questa stagione, mentre ai giallorossi manca ancora la prima sconfitta interna. Sono statistiche importanti che vedono i padroni di casa come favoriti, ma ricordiamoci sempre che la palla è rotonda…

Pisa-Cosenza

Uno dei match delle 15 di domenica vedrà il Cosenza sbarcare a Pisa per tentare il colpaccio. Vittorie e sconfitte negli ultimi incontri per i pisani, che nell’ultima gara esterna con il Trapani hanno finalmente ritrovato la vittoria lontano da casa. Devono comunque farsi perdonare lo 0-2 subito con l’Entella, e questa partita è l’occasione perfetta. Manca ancora Marconi, ma nell’ultima gara D’Angelo potrebbe aver trovato il suo sostituto: dopo la splendida doppietta messa a segno a Trapani, Davide Moscardelli ha dimostrato che l’età è solo uno stato mentale. Sono i primi due gol messi a segno finora dal 39enne, che vorrà di certo ripetersi con il Cosenza. Gli ospiti non trovano la vittoria dall’inizio di novembre, e sanno che questa partita difficilmente li vedrà vincitori. Proveranno comunque a tirare su la testa per portare a casa almeno un punto prezioso.

Moscardelli Pisa Serie B
Moscardelli esulta dopo la doppietta con il Trapani. Photo credits: pagina Facebook Davide Moscardelli Official

Pescara-Trapani

Le due vittorie consecutive avevano dato l’illusione della rinascita al Trapani e salvato la panchina a Baldini. Ma dopo le due sconfitte pesanti con Benevento e Pisa, i granata hanno chiamato Castori (ex tecnico del Carpi) per ricominciare da zero. In Serie B le squadre sono tutte vicine tra loro, ed il Trapani deve sfruttare gli impegni complicati di Cosenza, Venezia e Juve Stabia (quest’ultime impegnate l’una contro l’altra) per ricominciare la salita interrotta dal Benevento. Il Pescara non vince da più di un mese, ed è inciampata anche in partite alla sua portata. Le brutte prestazioni dell’ultimo periodo gli hanno fatto perdere anche il titolo di miglior attacco, che nell’ultima giornata è stato conquistato dal Benevento. Non si può prevedere come finirà questa partita e chi ne uscirà vincitore, ma di certo la vittoria deve essere l’unico pensiero di entrambe le formazioni.

Pordenone-Ascoli

Posticipo ma non per importanza, PordenoneAscoli si giocherà domenica sera alle 21. Continua la favola neroverde, con un secondo posto meritato e da difendere. I padroni di casa cercano il terzo successo consecutivo nello stadio in cui non hanno mai perso, e questo fattore potrebbe essere la chiave del match. Gli ospiti invece arrivano da un periodo di alti e bassi. Nell’ultima gara hanno trovato una vittoria per 1-0 con il Cittadella, ma non hanno disputato una grande partita. Sono chiamati al riscatto e proveranno ad avvicinarsi al tanto ambito secondo posto (il primo ormai è più un sogno che una realtà). I neroverdi devono sfruttare la partita difficile del Frosinone (impegnato al Vigorito contro il Benevento) per lasciarsi alle spalle il resto della classifica e provare a raggiungere il primo posto. Sembra impossibile, ma questa squadra neopromossa si è trasformata in una vera e propria Cenerentola della Serie B e sta sorprendendo tutti: arriverà mai la mezzanotte?

Back to top button