Calcio

Serie B, la situazione dopo sei giornate: cosa è successo?

Nonostante il campionato cadetto 2022/2023 sia iniziato da poco, possiamo già costruirci un’idea di quelle che potrebbero essere le potenziali pretendenti alla corsa verso la promozione diretta e ai playoff, posizioni valide per approdare alla prossima, ancora lontanissima, Serie A. Le prime sei gare hanno visto un netta corsa al primato di molte squadre che si distanziano di poco l’una dall’altra nelle zone prestigiose della classifica. Ma cosa è successo in questa primissima tornata di Serie B? Ecco uno specchietto su questo avvio del campionato cadetto, con la situazione in classifica dopo l’arrivo della prima sosta, il momento delle big e la situazione degli allenatori.

Focus Serie B: Pisa e Perugia cambiano allenatori, la situazione

(Photo credit: A.C. Perugia)

Non mancano mai novità sul fronte degli allenatori nel calcio italiano. La Serie B non è da meno: nelle ultime ore sono saltate, infatti, diverse panchine. La sconfitta nel derby contro la Ternana è costata cara a Fabrizio Castori, ormai ex allenatore di un Perugia attualmente diciassettesimo in classifica capace di collezionare nelle ultime sei uscite stagionali quattro sconfitte, una vittoria ed un pareggio. Trend negativo che ha portato la dirigenza a comunicare il cambio di allenatore attraverso i propri social con un comunicato. Il nuovo sostituto, ovvero quel Silvio Baldini che ha promosso il Palermo dalla Serie C, è pronto per riabbracciare la cadetteria dopo la separazione con i rosanero.

Il secondo esonero riguarda Rolando Maran, licenziato dal Pisa. Il pari ottenuto sabato al Penzo contro il Venezia non è bastato al tecnico per convincere la società: i nerazzurri occupano l’ultimo posto in classifica con un bilancio di due pareggi e quattro sconfitte nelle prime sei giornate. Al suo posto arriva, anzi ritorna, Luca D’Angelo, dopo una separazione durata pochi mesi. Il 51enne tecnico abruzzese aveva già guidato il Pisa dal 2018 allo scorso giugno, conquistando la promozione in Serie B al primo anno e arrendendosi solo al Monza nella finale playoff promozione dello scorso campionato. 

La situazione in classifica dopo 6 giornate

Dopo sei match di campionato, Reggina e Brescia comandano in classifica con 15 punti messi in cascina durante le partite disputate. Lo score, per entrambe le società, è il medesimo: cinque risultati vincenti e solo una sconfitta (calabresi sconfitti a Terni contro la Ternana, Rondinelle contro i ciociari di Fabio Grosso). A seguire la coppia in testa sono Frosinone e Bari (12 punti) e Genoa (11), in un corsa spedita e combattuta verso le zone altre della graduatoria. Deludono, fin qui, compagini attrezzate come Parma, Ascoli, Benevento, Venezia e SPAL, mentre è crisi nera per Pisa, Como, Modena e Perugia.

Si tornerà in campo tra una settimana (prima partita venerdì 30 settembre, ultima il domenica 2 ottobre) con la settima giornata di cadetteria che metterà in scena sfida fondamentali in questo avvio così complesso e convulso: da segnare sul calendario, infatti, ci saranno diverse partite che potrebbero essere importanti per il morale delle rispettive squadre.

FRANCESCO LA MANTIA

(Photo Credit pagina ufficiale Facebook Lega B)

Back to top button