Calcio

Serie B, polveriera a Pescara: i tifosi contestano la società abruzzese

Uno striscione di protesta, molto poco tenero, apparso all’esterno dello stadio Adriatico di Pescara: i tifosi del Delfino, esasperati per le ultime due stagioni orribili, non sono riusciti a trattenere l’amarezza. Gli insulti sono rivolti alla società e ai calciatori che vestono la maglia del club. Daniele Sebastiani, presidente della società, è avvisato: a Pescara i tifosi contestano ed il vaso sembra essere davvero colmo.

Aria davvero molto tesa in quel di Pescara con tifosi del club abruzzese che non sopportano più le prestazioni, fortemente negative, della squadra biancazzurra. Ieri pomeriggio, all’esterno dello stadio Adriatico per esattezza sul lato della Tribuna Majella, è stato appeso uno striscione di protesta dai Pescara Rangers, uno dei gruppi storici della curva che recitava: “Squadra incompetente. Presidente pezzente…Siete l’emblema di questo calcio indecente”. Una frattura, ormai insanabile, tra il tifo più acceso della formazione penultima in classifica in Serie B ed il presidente Daniele Sebastiani.

Pescara, i tifosi contestano: il malcontento scaturisce da due anni orribili in Serie B

I tifosi del Pescara, a distanza di meno di un anno, si ritrovano a combattere con una classifica altamente deficitaria. Dopo essersi salvati nella scorsa stagione soltanto ai calci di rigore nella finale playout contro il Perugia retrocesso in Serie C, quest’anno il Delfino sembra aver intrapreso la via del declino sfiorata pochi mesi fa. Gli abruzzesi sono penultimi in classifica con appena 23 punti incassati (cinque vittorie, otto pareggi e diciassette sconfitte) in 30 giornate di Serie B. Attualmente, i biancazzurri sono a 6 punti dalla zona playout e hanno collezionato un ritardo di 11 lunghezze dalla salvezza diretta. Numeri che mettono i brividi a due mesi dalla fine del campionato.

Salvo miracoli calcistici, il Pescara Calcio è una delle forti candidate alla retrocessione per il secondo anno consecutivo. Troppo per i tifosi più accesi che hanno voluto dare un segnale, attraverso lo striscione appeso all’Adriatico, del loro sdegno. La partita di oggi in casa contro il Pisa potrebbe essere l’inizio di una clamorosa risalita oppure la certificazione di un trend che, mestamente, porterà in terza serie i pescaresi. Lo striscione sortirà effetti?

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto: Pescara Sport 24

Back to top button