Calcio

Serie B, 27a giornata: i risultati delle partite delle 21:00

La Serie B non si ferma: questa sera si sono giocate ben otto partite, tutte valevoli per la 27a giornata di campionato. Domani le restanti partite: ecco tutti i risultati dei match giocati stasera.

  • Perugia-Benevento 1-2 (92′ Iemmello; 44′ Caldirola, 78′ Insigne)
  • Livorno-Frosinone 2-2 (15′ Ferrari, 50′ Del Prato; 31′ Citro, 69′ Dionisi)
  • Crotone-Pisa 1-0 (94′ Simy)
  • Cosenza-Cittadella 1-2 (91′ Asencio; 50′ Stanco, 75′ Vita)
  • Salernitana-Venezia 2-0 (45′ rig. Kiyine, 69′ Karo)
  • Cremonese-Empoli 2-3 (27′ Ravanelli, 39′ Parigini; 35′ Sierralta, 44′ rig. Mancuso, 58′ Bajrami)
  • Pordenone-Juve Stabia 2-1 (32′ Gavazzi, 83′ Strizzolo; 74′ rig. Di Mariano)
  • Trapani-Virtus Entella 4-1 (63′ Evacuo, 71′ Pettinari, 89′ Taugourdeau, 94′ Scaglia; 23′ aut. Coulibaly)

Serie B, la sintesi della giornata

Il Benevento non si ferma, il Frosinone sì

A Perugia la capolista Benevento sblocca il risultato allo scadere del primo tempo: sugli sviluppi di un calcio di punizione Caldirola trova la deviazione vincente. Nel secondo tempo, al 78′, Letizia serve in maniera perfetta Insigne, che con il sinistro realizza lo 0-2. In pieno recupero Iemmello accorcia le distanze, ma non serve al Perugia di Cosmi ad evitare la quinta sconfitta consecutiva in questa Serie B.

Al “Picchi” parte forte il Livorno, in vantaggio al quarto d’ora grazie al colpo di testa di Ferrari, che pone fine all’imbattibilità di Bardi che durava da 591 minuti. Poco dopo la mezz’ora arriva il pareggio del Frosinone con Citro, bravo a capitalizzare una grande azione di Novakovich. Nel finale di tempo i ciociari colpiscono anche una traversa con Rohdén. Anche nella ripresa sono i toscani a partire fortissimo: Del Prato, servito molto bene da Agazzi, trova subito la rete del nuovo vantaggio. Al 69′ il nuovo pareggio del Frosinone: Dionisi, ex della partita, trasforma un calcio di rigore molto contestato e riporta il risultato in parità con il quale si chiude la partita.

Salernitana e Pordenone ok, Crotone all’ultimo respiro

All’“Arechi” la Salernitana chiude il primo tempo grazie ad un calcio di rigore, molto dubbio e contestato dal Venezia, trasformato da Sofian Kiyine. Poco prima della metà della seconda frazione di gioco, anche gli ospiti beneficiano di un calcio di rigore: dal dischetto però, Longo si fa respingere la conclusione da Micai, che salva il risultato. Subito dopo arriva il raddoppio dei campani con Karo che di testa, su gran cross di Cerci, insacca il 2-0 finale.

Pordenone avanti al 32′ con Gavazzi, molto bravo ad insaccare di testa un bel cross di Gasbarro. Nella ripresa, al 71′, arriva il pareggio della Juve Stabia: Di Mariano trasforma un calcio di rigore riportando l’incontro in parità. I ramarri però non ci stanno, e tornano avanti a sette dalla dine con Luca Strizzolo che di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, insacca il 2-1 e regala i tre punti a Tesser.

Il match dello “Scida” tra Crotone e Pisa si decide all’ultimo respiro: nel primo tempo grande occasione per i calabresi con Golemic, il colpo di testa viene salvato sulla linea da Soddimo. Nella ripresa i rossoblu continuano ad attaccare: al 94′, con il Pisa in dieci per l’espulsione di Belli, è il solito Simy a regalare i tre punti alla squadra di Stroppa.

Torna alla vittoria l’Empoli, bene il Cittadella

In uno “Zini” senza pubblico sono i padroni di casa a passare in vantaggio con Ravanelli, che trova la via della rete con una zampata sugli sviluppi di un calcio di punizione. Sempre da palla inattiva arriva il pareggio dell’Empoli con Sierralta, bravo a battere Ravaglia con una conclusione di destro al volo. Prima della fine del primo tempo succede di tutto: prima arriva il nuovo vantaggio della Cremonese con un gran colpo di testa di Parigini che non lascia scampo a Perucchini. Poi, su calcio di rigore, Mancuso ristabilisce la parità realizzando il 2-2 con il quale si va al riposo. Il festival del gol continua anche nel secondo tempo: è il 58′ e Bajrami, lanciato in campo aperto, con un destro chirurgico porta l’Empoli in vantaggio per la prima volta nel match.

Primo tempo a reti bianche tra Cosenza e Cittadella: i calabresi hanno una grande occasione con Carretta, che da ottima posizione, con il sinistro, viene murato da Paleari. Ad inizio ripresa i veneti sbloccano il match con Stanco, che con il sinistro batte Perina al termine di un’azione personale. Nell’ultimo quarto d’ora di gioco il Cittadella raddoppia con Vita, bravo a battere con il destro l’estremo difensore di casa e a fissare il risultato sul 2-0. Nel recupero Asencio accorcia le distanze, ma non basta. La squadra di Venturato si mantiene così al quarto posto, aspettando lo Spezia; Cosenza che rimane terzultimo.

Trapani, una rimonta per la permanenza in Serie B

Al Comunale di Trapani a sbloccare il match è la Virtus Entella grazie all’autorete di Coulibaly, arrivata a metà primo tempo. Nella ripresa, al 63′, con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner Evacuo pareggia i conti. Qualche minuto dopo i siciliani ribaltano completamente il match con Pettinari, che con un destro da posizione defilata realizza il 2-1 e il suo tredicesimo gol in questa Serie B. Nel finale la squadra di Castori dilaga con Taugourdeau e Scaglia che fissano il risultato sul 4-1.

Foto: pagina Facebook FC Crotone

Seguici su Facebook e Twitter!

Back to top button