Calcio

Serie C, Gubbio-Matelica 3-0: i promossi e bocciati della sfida

Gubbio-Matelica, gara valida per la 33a giornata del campionato di Serie C girone B, assegna 3 punti ai rossoblu, che alimentano in questo modo, il proprio sogno di entrare nella griglia playoff. Maiuscola la prova di Pellegrini. Questi i promossi e bocciati della gara.

Il primo tempo di Gubbio-Matelica

Il primo tentativo del Matelica è un colpo di testa al 6′ di Balestrero, che manda la sfera alta sulla traversa. Più pericolosa è un’incursione di Sainz-Maza sulla sinistra al 9′ minuto, che non trova pronti i compagni al centro dell’area avversaria. Lo spagnolo, poi, si mette in proprio al 18′, ma il suo destro, dopo un assist basso di Pellegrini, è facile preda dei guantoni di Cardinali. Sei minuti più avanti Moretti ci prova di testa su un traversone di Tofanari, ma il pallone manca lo specchio della porta. Ben più pericoloso è quello dalla corta distanza di Gomez, che Cardinali, con un grande riflesso, devia in angolo. È comunque un’ottima girata di Pellegrini al 34′, a cambiare il punteggio della gara, in vantaggio degli eugubini. Al 42′, invece, Pellegrini conclude al meglio una ripartenza di almeno 50 metri.

Il secondo tempo di Gubbio-Matelica

Il Matelica, alla ricerca del gol, impensierisce in apertura Zamarion con un colpo di testa di De Santis sotto porta, ma il difensore non è fortunato. Dopo una fase piuttosto equilibrata della gara, al 65′ Sainz-Maza inventa dalla destra un ottimo traversone, che Gomez trasforma di testa, nel tris degli eugubini. La reazione degli ospiti, arriva prima con un calcio di punizione di Tofanari che costringe al tuffo Zamarion e poi con un sinistro di Volpicelli, che manca di poco la porta avversaria. Al 74′ Pellegrini, innescato da Sainz-Maza, manca di poco il poker. Da qui in avanti la gara cala di ritmo e al termine di una prolungata girandola di cambi e poco altro, arriva un meritato successo per il Gubbio.

I Promossi

Pellegrini (Gubbio): prova davvero maiuscola per l’attaccante eugubino, che lancia i suoi in una vittoria davvero preziosa in chiave playoff. I suoi lampi offensivi marchiano a fuoco una gara,altrimenti, piuttosto equilibrata.

Tofanari (Matelica): l’esterno difensivo spinge molto sulla sua fascia di competenza, soprattutto nel corso del primo tempo, aiutando, fino a che le proprie risorse glielo permettono, in diverse incursioni offensive dei suoi. Cala nella ripresa, ma la sua rimane comunque una prestazione positiva.

I Bocciati

Nessuno (Gubbio): nulla da rimproverare alla squadra umbra in questa occasione. I rossoblu trovano la vittoria con una gara corale davvero positiva, fatta di buoni spunti un grande equilibrio in fasediinterdizione. Un weekend importante, dal quale ripartire per continuare a puntare per l’ingresso nei playoff.

Distrazioni difensive (Matelica): se il primo gol di Pellegrini è una bella invenzione del centravanti rossoblu, meno dubbi si hanno sullo svarione difensivo del 2-0, sempre siglato dall’attaccante del Gubbio. È un fatto che il Matelica, che pure si presenta come squadra a trazione anteriore, si gioverebbe di un miglioramento in fatto di gol subiti, conteggio che al momento relega il reparto difensivo biancorosso, tra i più perforati del raggruppamento.

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Sport

Pagina Facebook Metropolitan Magazine

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine

Lega Pro

(Photo credit: S.S. Matelica)

Link foto: https://www.facebook.com/1729524740643826/photos/pb.100063697113052.-2207520000../2874593712803584/?type=3

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?
Back to top button