Serie D Calciomercato, le mosse in entrata delle prime in classifica

La Serie D, un po’ alla volta, sta portando alla ribalta le squadre che da qui in avanti, punteranno al salto di categoria. Vediamo nel dettaglio le scelte di mercato operate sino a qui, dalle prime delle classe in ogni girone.

Girone A – Gozzano primo fa il pieno di giovani

La formazione di mister Soda domenica scorsa, ha battuto con un pesante 4-1 il Pont Donnaz HAE e momentaneamente con 25 punti (e una gara in più rispetto al Bra e allo stesso P.D.H.A.E.), guida la classifica del primo girone della Serie D. In questo mercato invernale, i rossoblu hanno puntato su un portiere di esperienza come Matteo Cincilla (svincolatosi dal Ravenna), ma anche su due giovani, ovvero il centrocampista classe 2001 Edoardo Confalonieri, arrivato dal Renate e Matteo Siano, attaccante del 2002, ex-Piacenza.

Il Bra, invece, che con i suoi 25 punti dopo 11 gare occupa la piazza d’onore del girone, in dicembre ha puntellato il reparto offensivo con il classe 2000 Federico Chiappino, che dopo le esperienze in Serie D con FC Messina e Fossano, ha cambiato aria, seppure non categoria, dove ha sin qui totalizzato 19 presenze e 2 gol.

Il Pont Donnaz HAE, formazione rivelazione del girone A proveniente dalla Valle d’Aosta, infine, in classifica è terza con 23 punti raccolti in 11 giornate. I vertici societari, pur soddisfatti dell’attuale andamento della squadra, hanno assicurato al tecnico Cordaz un importante rinforzo in avanti con l’arrivo di Daniele Bernasconi, punta classe ’92, con esperienze sia in Serie C, che in Serie D, per un totale di 207 presenze e ben 44 reti. Inserito poi, anche il giovane classe 2002 Nicolò Gambino, proveniente dalle giovanili del Monza.

Girone B – Un attaccante giramondo per il Seregno

Il Crema, vincente anche domenica scorsa in trasferta contro la Casatese per 3-2, domina al momento il girone B della Serie D con 22 punti dopo 11 turni. La formazione allenata da Andrea Dossena, profondamente rivista nel corso dell’ultima estate e con il miglior attacco del raggruppamento (27 gol all’attivo), al momento non ha ufficializzato alcuna new-entry, chissà che la Società non piazzi qualche colpo di spessore nei prossimi giorni.

Diversa è la storia per il Seregno, ora secondo in classifica con 21 punti e 11 gare disputate. Il club del presidente Erba, infatti, si è assicurato le prestazioni sportive della centravanti giramondo classe ’92, Filip Mihaljevic. Il giocatore, nato a Zagabria, dopo molte esperienze vissute in Croazia, ha tentato strade diverse, che lo hanno portato in Bulgaria, in Polonia e più di recente in Cambogia. Per lui è la prima volta in Italia e in Serie D.

Per quello che riguarda la Real Calepina, terza in classifica con 19 punti, le recenti novità in rosa sono state rappresentate dall’ingresso degli esperti Daniele Capelli (difensore, classe ’86) e Michael Girasole (centrocampista del 1989).

Girone C – Per il Trento un poker di novità

Il divertente girone C vede al momento in testa la Manzanese (23 punti in 12 giornate). L’unica novità nel gruppo affidato a mister Vecchiato, è rappresentata dal centrocampista classe 2001, Fahuz Mikaila, approdato in prima squadra sul finire di novembre.

Al secondo posto, invece, troviamo il Belluno, che dopo 13 turni ha raccolto l’ottimo bottino di 22 punti. Il volto nuovo nel club gialloblu aggiunto durante la finestra invernale di calciomercato, è quello di Eric Lirussi, attaccante classe 2001, alla sua prima esperienza in quarta serie, dopo i trascorsi nelle giovanili dell’Udinese e del Bologna.

Terza, con 21 punti in 10 giornate, c’è la corazzata Trento, che tra dicembre e gennaio non si è fatta mancare qualche incursione di mercato. In gialloblu, infatti, è arrivato il giovanissimo centrocampista classe 2003 Victor Amadori, il portiere del 2000 Matteo Conci, l’esterno difensivo Emiliano Pattarrello del ’99 e il più esperto attaccante classe ’94, Luca Rivi, con trascorsi in Serie D nel Legnago Salus, nella Fermana, nel Castelfidardo, nel Mestre, sino alla più recente partecipazione con il Rimini.

Il Mestre, infine, che come il Trento ha 21 punti (ma con 13 gare disputate), ha puntellato la rosa con quattro nuovi innesti: Stefano Castellani (attaccante del ’92), Gianni Careri (portiere classe ’82), Nicola Lancini (esterno basso del del ’94) e Filippo Dadone, giovane portiere del 2001.

Serie D Trento 20-21
Una recente formazione del Trento (Photo credits: AC Trento 1921)

Girone D – Pochi cambi per le prime in classifica

Nel quarto girone della Serie D, i neroverdi dell’Aglianese sono intesta con 23 punti dopo 10 gare. La squadra vince e convince e forse per questo la dirigenza, al momento, non ha ancora mossi nel mercato invernale.

Alle spalle dell’Aglianese, tuttavia, c’è il pericoloso Fiorenzuola, per ora a 20 dopo 10 turni. I rossoneri, al momento, hanno ritenuto di migliorare il proprio organico inserendo l’esterno d’attacco classe ’93, Andrea Michelotto, giocatore dalla vastissima esperienza in quarta serie, categoria nella quale ha collezionato 226 presenze e firmato 48 reti.

In terza posizione, invece, ci sono i gialloblu del Lentigione, che di punti in 11 giornate ne hanno raccolti 20. La formazione di Roberto Notari, che in estate ha goduto di importanti ritocchi, è stata più di recente rinforzato con l’arrivo di due giovani calciatori. Il primo è il portiere classe 2000, Enrico Mora, mentre il secondo, prelevato dai sardi del Lanusei, è Pietro Scanu, promettente centrocampista classe 2002.

Girone E – Per il Tiferno Lerchi un giovane ex-Perugia

A guidare la graduatoria del girone E della Serie D, c’è al momento, con 21 punti dopo 11 giornate, il Tiferno Lerchi. Il buon andamento della squadra non ha fermato la dirigenza in questa finestra di mercato, la quale ha portato alla corte di Federico Nofri, il difensore classe 2002 ex-Perugia, Tommaso Torcolacci.

Il Siena, che da poco ha ufficializzato il divorzio da mister Gilardino, in classifica ha 17 punti dopo aver disputato 9 gare. Al momento l’unica novità invernale, è rappresentata dalla punta di origini lituane, Rokas Krusnauskas. Il classe ’95, per la prima volta in Italia dopo tante esperienze fatte nel suo Paese e in Armenia, si presenta con un curriculum da discreto cecchino dell’area di rigore. Da vedere come si adeguerà nella quarta serie.

Per quello che riguarda il Cannara, terzo in classifica con 17 punti dopo 10 turni, questa finestra di mercato ha riservato due novità. La prima è costituita dal difensore classe 2001, Gerardo Lavano, prelevato del Tiferno Lerchi, mentre la seconda è quella dell’esterno sinistro, classe 2002, Salvatore Corrado, già visto in Serie D in forza all’Este.

Girone F – Il Campobasso per il momento attende

Il Campobasso, che si divide il trono da prima della classe insieme al S.N. Notaresco, con 20 punti dopo 9 giornate, per il momento non ha mosso alcun passo in questa finestra di mercato.

Il S.N. Notaresco, invece, ha ritenuto di puntellare il proprio organico con due nomi: Tommaso Carbonelli e Cosmo Palumbo. Il primo è un centrocampista classe 2000, che in Serie D ha già giocato con Avellino e Trastevere, mentre in C, con la formazione irpina, ha collezionato 5 presenze nella stagione scorsa; il secondo, invece, è un esperto trequartista dell’89, nato a Napoli, con alle spalle oltre 260 presenze e 57 reti, messe in fila tra Serie D, Serie C2 e Serie C.

Il Castelnuovo Vomano, dal canto suo, terzo in classifica con 19 punti dopo 11 turi di campionato, fortemente intenzionato a non lasciare la scia delle prime in graduatoria, ha portato in rosa quattro volti nuovi: Marco Croce (mediano, ’87), Nino Fidanza (esterno destro, ’00), Moustapha Ndoye (difensore, ’02) e Manuel Manari (esterno d’attacco, ’97).

Serie D Tiferno Lerchi 20-21
Il Tiferno Lerchi mentre festeggia un gol (Photo credits: Tiferno 1919)

Girone G – Latina e Savoia le più attive

Dopo 10 gare disputate, i viterbesi del Monterosi guidano la classifica del settimo girone della Serie D con 26 punti. I biancorossi, che puntano con forza al salto di categoria, per il momento non hanno apportato modifiche alla rosa in questa finestra mercato.

Il Latina, invece, secondo con 24 punti, ma con solo 9 gare giocate, tra dicembre e gennaio hanno rinforzato la rosa con tre volti nuovi. Il primo è quello del difensore classe ’97, ex-Pineto, Luca Orlando. Con lui è arrivato anche Stefano Sarritzu, ala destra proveniente dalla Torres. A chiudere il trittico di novità, c’è Antonio Calabrese, punta centrale, ex-Vastese, ma già visto all’opera con Arezzo, Racing Roma, Castelfidardo, Picerno e Forlì.

Il podio del girone G della Serie D è chiuso dai campani del Savoia, con 20 punti dopo 11 giornate. Anche per i biancorossi questa finestra di mercato ha portato tre novità. La prima è quella della punta centrale ex-Puteolana, Gennaro Esposito. Il classe ’84, nato a Napoli, può vantare esperienze in tutte le categorie del calcio nostrano, dalla Serie A alla Serie D, per un totale di oltre 280 gare ufficiale disputate, a fronte di 11 reti. La seconda recente novità, invece, è rappresentata dall’esperto attaccante classe ’88, Gennaro Sorrentino, la cui carriera si è svolta quasi totalmente in quarta serie (346 presenze e 88 gol). Per chiudere, la rosa del Savoia è stata rinforzata anche con il terzino destro classe 2000, Christ Kouadio, di origini ivoriane, cresciuto nel Lanusei prima e nelle giovanili del Cagliari, poi.

Girone H – Per il Sorrento cinque novità

Il penultimo girone della Serie D è guidato in classifica dal Casarano con 22 punti in 11 giornate. La formazione rossoblu, più volte incensate durante il calciomercato estivo, sta rispettando la propria tabella di marcia e le aspettative dell’ambiente. Nessuna mossa, al momento, in questo momento del mercato.

Il Picerno, invece, che segue la capolista a tre lunghezze di distanza dopo lo stesso numero di gare disputate, prima ha portato in rosa il giovane portiere classe 2001 ex-Audace Cerignola, Stefano Carriero e più di recente l’esterno d’attacco classe 2002, proprietà del Bari, Gianluca Stasi, alla sua prima esperienza nel campionato di Serie D.

A 19 punti dopo 11 giornate, tuttavia, c’è anche il Sorrento, le cui velleità sono ben note. I rossoneri sembrano non lasciare nulla al caso, risultando con ben cinque innesti, i più attivi sul mercato. Sono arrivati in squadra, infatti: Stefano Costantino (centrocampista, ’87), Antonio D’Angelo (attaccante, ’98), Matteo Langella (centrocampista difensivo, ’97), Marino Grimaldi (centrocampista, 2002) e Gennaro Russo (difensore, ’95). Chissà che questa ricca infornata di nuovi elementi, non permetta al club campano un balzo più in alto in classifica nel prossimo futuro.

Girone I – ACR Messina per ora alla finestra

Dopo l’ultima giornata di campionati, la classifica del girone I della Serie D, è dominata dall’ACR Messina con 22 punti in 11 giornate. Ad eccezione dell’arrivo di Salvatore Manfrellotti (attaccante, ’94 ex-Bisceglie), la Società siciliana non ha chiuso altre trattative durante l’ultimo segmento di mercato. Vedremo se più avanti, i vertici decideranno diversamente.

Il sorprendente San Luca, intanto, secondo in classifica con 21 punti dopo 11 turni, sino a qui, ha portato a termine tre operazioni di mercato. Alla prima squadra, infatti, sono stati aggiunti Eugenio Lorefice (centrocampista, ’98), l’italo-argentino Esteban Selpa (attaccante, ’92) e il portiere classe ’91, Tommaso Scuffia, prelevato dal Roccella.

E’ poi la volta dell’Acireale, ora terzo in classifica con 20 punti dopo 10 giornate. Tre le novità per i granata: il terzino classe ’97, Mattia Tumminelli, il giovane difensore classe 2000, Bruno De Pace e l’esperto difensore centrale Francesco Viscomi, arrivato in Sicilia dopo l’esperienza vissuta in quel di Varese.

Con 20 punti, troviamo anche l’FC Messina. La formazione, domenica battuta in casa dalla Roccella per 1-0, è stata ritoccata negli ultimi tempi con tre nuovi arrivi. Parliamo di Kana Aguieda Ali Kellian, esterno destro d’attacco classe 2002, con passaporto francese ed esordiente in quarta serie, del portoghese Joao da Silva, difensore del ’98 svincolatosi dal Bisceglie e del difensore classe 2002 proprietà del Palermo, Christian Cangemi, anche lui debuttante in Serie D.

Chi avrà fatto l’affare migliore?

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Calcio Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

SERIE D

© RIPRODUZIONE RISERVATA