Arte e Intrattenimento

Sextilis, Agosto: il mese dedicato all’Imperatore Ottaviano Augusto

Adv

Anticamente chiamato Sextilis, Agosto deve il suo nome all’Imperatore Augusto, al potere dal 27 a.C. al 14 d.C. Nel nuovo appuntamento della rubrica ClassicaMente storia e origine del mese estivo per eccellenza, dedicato alle ferie e alle vacanze.

Sextilis, Agosto: origine e storia del mese dedicato all’Imperatore Augusto

Se Luglio anticamente noto come Quintilis era dedicato a Giulio Cesare, Sextilis, Agosto, si dedicò all’imperatore Ottaviano Augusto in seguito alle modifiche del calendario fatte pochi anni prima dallo stesso Giulio Cesare. Fino al 46 a.C. a Roma si usava il calendario romano; l’anno romano si divideva in dodici mesi, con una flessione del numero dei giorni leggermente diversa. L’inizio dell’anno cadeva ogni primo di marzo, per questo motivo Luglio si chiamava Quintilis (quinto mese) ed Agosto Sextilis (sesto mese). Successivamente si introdusse la riforma di Giulio Cesare nel che prevedeva l’utilizzo del calendario Giuliano. Solo nel 1582 si introdusse il calendario Gregoriano, tutt’ora in uso.

La caratteristica del calendario Giuliano voluto da Giulio Cesare prevedeva che l’anno non iniziasse più a marzo ma a gennaio. Sextilis, non era più sesto mese ma ottavo: Agosto trasse quindi la sua origine dal nome Augustus in onore dell’Imperatore romano Ottaviano Augusto a cui fu dedicato il mese per commemorare le sue vittorie. Lo stesso Augusto rimosse un giorno a Febrarius affinché il mese a lui dedicato avesse pari numero di giorni uguali a Luglio; mese in onore di Giulio Cesare. Pare infatti sia questa la motivazione per la quale i mesi di Luglio e Agosto siano gli unici due mesi che si susseguono ad avere 31 giorni contigui.

Il mese dedicato ”al riposo di Augusto”

Sextilis è anche il mese delle Feriae Augusti, letteralmente il ”riposo di Augusto”. Fu lo stesso imperatore Ottaviano Augusto che, nel 18 a.C., istituì un vero e proprio periodo di riposo in questo periodo dell’anno. Tale consuetudine, successivamente, si trasformò in una vera e propria festa proveniente, originariamente, dalla tradizione dei Consualia; celebrazioni, a loro volta, dedicate al dio Conso che, nella religione romana, era la divinità legata alla terra ed alla fertilità.

Stella Grillo

Seguici su FacebookInstagram e Metrò

Adv
Adv

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Adv
Back to top button