Approfondimenti

Sgomberi e traslochi sono la stessa cosa?

A tutti prima o poi nella vita può capitare l’esperienza del trasloco e si sa che si tratta di un evento non proprio facile cui fare fronte. Un trasloco infatti non è soltanto molto pesante dal punto di vista fisico ma anche da quello psicologico. Non sono poche infatti le persone che hanno difficoltà ad abbandonare un luogo in cui hanno vissuto per tanto tempo, magari perché ne conservano dei bei ricordi. Per cui, anche sapendo che vanno ad abitare in un posto migliore, lo struggimento emotivo prevale.

Ben diverso è invece il discorso dello sgombero appartamenti Milano; è molto più semplice e non comporta implicazioni emotive se non positive, come un senso di liberazione. Ma sgomberi e traslochi sono la stessa cosa, sono termini intercambiabili? No, e velo spiegheremo in questo articolo.

Gli sgomberi

Gli sgomberi prevedono operazioni diverse da quelle per i traslochi.Lo stesso verbo sgomberare sta a significare il liberare in maniera totale un luogo dalle suppellettili che lo occupano e lo affollano. A differenza di un trasloco, non sempre lo sgombero richiede la preparazione minuziosa, l’inscatolamento degli oggetti da portare via, né particolari precauzioni. Questo perché in molti la destinazione finale di ciò che viene portato via è semplicemente la discarica.

Uno sgombero infatti serve a liberare un posto di nostra proprietà, come può essere il garage, la cantina, un vecchio magazzino; quei luoghi insomma dove per tanto tempo la roba si è accumulata senza essere utilizzata, ammucchiandosi e accatastandosi sotto polvere e ragnatele. E questi oggetti saranno tutti da eliminare per fare posto ai nuovi. Certamente si dovrà tenere conto di tutte le procedure inerenti lo smaltimento dei rifiuti.

Ci sono dei casi, invece, in cui parte della merce viene recuperata, magari per essere rivenduta nei mercati dell’usato. Ma sarà la ditta che si occupa del servizio, eventualmente, a organizzare i dettagli del trasporto.

I traslochi

Come abbiamo detto nell’introduzione a questo articolo, molte più implicazioni hanno i traslochi. Traslocare vuol dire cambiare casa o cambiare ufficio, scegliere una nuova residenza e spostare i propri averi, mobili, elettrodomestici ed effetti personali da un luogo all’altro.

Quando ci si approssima ad effettuare un trasloco, la prima cosa da fare e raccogliere tutti gli oggetti di piccole dimensioni che andranno adeguatamente incartati, protetti e riposti dentro scatole di cartone ben chiuse, ai fini del successivo trasporto. Pian piano si passerà ai mobili meno voluminosi, ai vestiti, agli elettrodomestici, finché la casa rimarrà completamente vuota. Il tutto dovrà essere fatto con cura affinché nulla si rovini o si perda nel trasloco.

Ogni scatolone dovrebbe essere chiaramente etichettato, in modo che si sappia già cosa contiene senza nemmeno aprirlo; questo è fondamentale per esempio quando si cambia ufficio, affinché ognuno ritrovi i propri oggetti e documenti. Questo lavoro può essere affidato a degli esperti, ma almeno una parte va fatta in prima persona; oppure dando una serie di direttive molto precise. Sono i proprietari degli oggetti e dei mobili, infatti, gli unici a sapere davvero cosa tenere e dove doverlo mettere nella nuova abitazione.

Adv
Adv
Adv
Back to top button