Tennis

Sinner va avanti a Barcellona. Bene anche Mager che passa a Belgrado

Dopo Lorenzo Musetti, anche Jannik Sinner vince il suo match d’esordio contro Egor Gerasimov e conquista i sedicesimi del 500 di Barcellona. A Belgrado vince anche Gianluca Mager che supera l’ostacolo Laslo Djere e accede agli ottavi del 250 di Belgrado.

Tutto facile per Sinner all’esordio

Inizio di match abbastanza veloce con i primi game caratterizzati da pochi scambi e pochi punti. Nei primi quattro giochi sono 19 i punti totali giocati dai due tennisti, con entrambi a non avere problemi a tenere il turno di battuta. Il primo break è in favore di Sinner, che nel quinto game trova il prezioso vantaggio. A Gerasimov non entra tanto la prima (solo il 50% delle prime palle messe in campo in tutto il primo set) e sulla seconda subisce le buone risposte di Jannik. L’altoatesino, che sembra aver archiviato l’eliminazione a Montecarlo, è solido e sfrutta i momenti di difficoltà del bielorusso alla battuta brekkandolo per la seconda volta nel set, archiviato sul punteggio di 6-3.

Il secondo set si apre in maniera analoga rispetto al primo, con Sinner che questa volta brekka al quarto game. Il nativo di San Candido però rispetto al primo set – in cui aveva vinto il 92% dei punti sulla prima e il 57% sulla seconda – abbassa un po’ i giri alla battuta. Nel quinto game infatti Gerasimov si ritrova due palle break sul 15-40 ma Jannik è bravo a salvare quelle più un’altra ai vantaggi. Come nel primo set Sinner brekka Gerasimov nel turno di battuta decisivo chiudendo sul 6-2 ed eliminando il bielorusso. Per l’altoatesino si tratta della primissima vittoria in carriera sulla terra di Barcellona che adesso lo porta lontano appena 80 punti da Milos Raonic nel ranking ATP. Non sarà però facilissimo superarlo perché ai sedicesimi Sinner affronterà per la terza volta in stagione (e nel terzo continente diverso) Roberto Bautista Agut.

ENRICO RUGGERI

Back to top button