Sport

Sophia Popov non invitata al gran finale del LPGA Tour, piovono critiche

Sophia Popov, vincitrice dell’AIG Women’s British Open non ha ricevuto l’invito alla gara finale della stagione: il CME Group World Tour Championship. Questo torneo raggruppa le migliori 60 golfiste dell’anno sul LPGA Tour e, nonostante il successo nel Major conquistato in agosto, Sophia Popov non potrà scendere in campo.

Sophia Popov esclusa per un cavillo

Il CME Group World Tour Championship rappresenta il torneo più ricco di tutto il golf femminile: 1.500.000$ alla vincitrice per un totale di 5.000.000$ in montepremi, opportunità che non sarà concessa a Sophia Popov. La golfista tedesca prima di vincere in estate il British Open si trovava alla posizione 304 del Rolex Ranking e non era nemmeno iscritta al LPGA Tour, particolare che ha dato inizio ai problemi.
Subito dopo la conquista del titolo, il LPGA Tour non le aveva riconosciuto i cinque anni d’esenzione che si era meritata sul campo (non essendo appunto iscritta), decisione che ha provocato messaggi di sdegno al circuito e sostegno alla Popov. Tra questi si ricordano quelli di Justin Rose, Tommy Fleetwood e Ian Poulter.

Il tweet di Ian Poulter

Questo cavillo è lo stesso che ha portato il LPGA Tour a non invitare Sophia Popov al gran finale di stagione del CME Group World Tour Championship, nonostante la sua vittoria nel Major britannico le garantisca la 16° posizione nell’ordine di merito stagionale. Piazzamento che resta però invisibile sulla classifica dato che il successo è arrivato quando Sophia Popov non era ancora iscritta, per questo motivo le due esenzioni disponibili sono andate a Natalie Gulbis e Sarah Kemp. Si tratta di una scelta controversa, visto che la Gulbis ha passato solo un taglio negli ultimi tre anni, mentre Sarah Kemp non ha mai vinto sul LPGA Tour.

Per rimanere aggiornati seguite la Nostra Pagina Facebook

Back to top button