Informare

Spazio alla creatività: i lavori più richiesti

Lavoro e creatività non sempre vanno a braccetto ma quando succede nascono delle professioni creative, che non richiedono solo professionalità ma una buona dose di inventiva. Si tratta di professioni che esistono da sempre ma che nel corso della storia si sono modificate diventando sempre più digitali e arricchendosi di strumenti di lavoro sempre più tech. È soprattutto la generazione Z a preferire quei lavori in cui oltre all’impegno è richiesta creatività. Il motivo è semplice, la professione del grafico pubblicitario o dello stylist, ad esempio, consentono di esprimere il proprio gusto e il proprio punto di vista sul mondo. Nonostante questa voglia di libertà creativa, chi si avvicina per la prima volta al mondo del lavoro, anche di questo tipo, deve avere ben chiari quelli che sono i propri doveri e i propri diritti a prescindere dalla tipologia di mansioni che si andranno a svolgere. Questa è la ragione per cu si stanno diffondendo sempre più società che offrono servizi alle aziende e ai lavoratori in merito all’argomento, pensiamo, ad esempio, ai corsi sicurezza sul lavoro Roma (una delle città italiane in cui è possibile frequentare corsi molto affidabili e accreditati). 

Spazio alla creatività: i lavori più richiesti

Di seguito una carrellata di quelle che sono le professioni creative più richieste dalle aziende e verso cui tendono oggi i più giovani.

Fashion Graphic Designer

Che la professione del fashion graphic designer sia, ad oggi, tra le più richieste non deve sorprendere, l’Italia è nota da sempre come la patria dell’alta moda.  Si tratta di un settore che traina l’economia del nostro Paese e che tende oggi verso il digitale. Per questo le aziende di medie e grandi dimensioni sono perennemente alla ricerca di nuovi talenti. In particolare, questa figura si occupa della grafica di moda, ovvero di curare l’impatto visivo della comunicazione del prodotto: campagne pubblicitarie online e offline, interfaccia grafica dei siti web, contenuti grafici per i social media, ecc. Abilitarsi come fashion graphic designer richiedere molto studio. In Italia sono molti i corsi attivi in ambito moda: è possibile conseguire una laurea triennale presso una delle tante università pubbliche o seguire un percorso presso uno dei famosissimi istituiti privati, anche le accademie presentano un’offerta formativa variegata.

Social media specialist

La figura del social media specialist è fondamentale all’interno delle aziende a prescindere dal settore in cui operano. Curare la propria immagine e, quindi, la propria riconoscibilità e affidabilità sui social è una priorità a cui nessuno può più sottrarsi. Se, in passato, in molti erano soliti occuparsi in prima persona dei canali social oggi si richiedono professionisti in grado di curare ogni contenuto (audio, video, foto, testo), trasmettere nel modo più trasparente e coinvolgente possibile la mission aziendale e pubblicizzare al meglio prodotti e servizi. Sono disponibili corsi di durata annuale o biennale per chi ha voglia di mettersi alla prova in questo lavoro.

Copywriter

Un ruolo che non passa mai di moda è quello del copywriter, anzi sembra che negli ultimi anni la figura sia tra quelle più di tendenza. Il copywriter è colui che si occupa della stesura di testi per il web, i social, i blog e non solo. Ciò che lo differenzia da altri ruoli è l’obiettivo: i testi devono essere persuasivi e indurre chi li legge a compiere un’azione. Chi svolge al meglio questa professione di solito proviene da un percorso di studi umanistico.

Back to top button