Calcio

Spezia, Italiano non fa drammi e prepara le contromosse

Nella conferenza stampa post partita della sconfitta con il Sassuolo, il tecnico della compagine ligure ha analizzato pregi e difetti della sua squadra. Il primo match in Serie A dei ragazzi di mister Vicenzo Italiano ha visto lo Spezia perdere in casa 1-4 con la squadra allenata da De Zerbi. Un risultato netto ma meritevole di spunti di riflessione. Il Sassuolo, d’altronde, è una compagine abituata, ormai da anni, a calcare i campi della massima serie.

Vincenzo Italiano (Getty Images)
Vincenzo Italiano (Getty Images)

Risultato amaro per Italiano

Ecco le parole del mister della storica promozione dello Spezia in Serie A dopo la pesante sconfitta incassata contro il Sassuolo di Roberto De Zerbi:

“È normale che un po’ di amarezza ci sia perché perdere non fa mai piacere a nessuno. Credo che ci siamo presentati bene, abbiamo tenuto botta e abbiamo messo in difficoltà una squadra che rispetto a noi ha 3 anni di lavoro in più e si vede da come si riconoscono in campo Noi siamo ancora giovani e chiaramente lo sapevamo che c’era da soffrire. Per sessanta minuti abbiamo tenuto il campo, potevamo evitare quei 20 minuti nel secondo tempo dove abbiamo concesso qualche gol ingenuo. E’ normale che oggi questo debutto poteva essere difficoltoso per noi ma bisogna andare avanti e pensare che bisogna migliorare e crescere”.

Ovviamente, Vincenzo Italiano dovrà essere chiamato ad apportare delle contromisure efficaci per non sbagliare il secondo appuntamento stagionale del suo Spezia. Il calciomercato ha profondamente cambiato la rosa dei liguri ed i bianconeri, nel brevissimo periodo, potranno sperimentare la potenzialità acquisita dopo il periodo di trattative. Niente drammi, quindi: era soltanto la prima di numerose battaglie.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button