Cinema

Squid Game, parla uno dei protagonisti de ”La Casa di Carta”: ”è una serie fascista”

Recentemente uno dei protagonisti della serie spagnola La Casa di Carta si è espresso su Squid Game; ‘La serie di Hwang Dong-hyuk è fascista’.

Squid Game, il duro parere del protagonista de La casa di carta

Enrique Arce, interprete di Arturo Román nella celeberrima serie La casa di carta , si è espresso su Squid Game; durante il tour promozionale della serie, in una delle tappe, ha affermato il suo disappunto sull’ormai famosa serie sudcoreana. Secondo l’attore, l’ormai nota serie Netflix del regista Hwang Dong-hyuk sarebbe fascista; una battaglia che, come obiettivi principali, ammette denaro e potere, a differenza dello show spagnolo.

Una vera e propria battaglia per il denaro e il potere.”

La nuova stagione de La casa di carta è alle porte, così gli attori stanno viaggiando in tutta Europa per una serie di eventi promozionali. L’attore della serie spagnola dichiara e sottolinea l’assoluta diversità fra quest’ultima e la recente serie sudcoreana, definendole opposte:

Sono convinto che Squid Game e La Casa di Carta siano l’uno l’opposto dell’altra. “La nostra racconta la lotta contro il sistema, quella di Dong-hyuk, invece, è una battaglia per la sopravvivenza.”

E ancora, aggiunge:

Se la nostra è una serie di sinistra, l’altra secondo me è totalmente fascista“. 

Queste le dichiarazioni riportate da Fanpage.it.

Seguici su FacebookInstagram e Metrò

Adv
Adv

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Adv
Back to top button