PaperNerd

Squid Game: Recensione dello straordinario gioco da tavolo

Che i giochi abbiano inizio! Squid Game diventa reale, in formato gioco da tavolo, per rapirvi completamente e trascinarvi nell’amatissima omonima serie tv.

La serie Netflix diventa realtà

Squid Game: Recensione dello straordinario gioco da tavolo
Contenuto del gioco Squid Game

“Partecipanti del mondo di Squid Game, benvenuti!” questa è la vostra possibilità di guadagnare 45,6 miliardi di Won. Ma dovrete sopravvivere a sei sfide, siete pronti?

Questo gioco da tavolo è ideato da Nicholas Cravotta per la Blue Matter, le illustrazioni sono di Mathieu Lidon per Mixlore ed è distribuito in Italia da Asmodee. Un gioco che assorbe completamente gli spettatori e che ne contiene altri sei al suo interno, gli stessi che possiamo vedere nella fantastica serie tv Netflix.

Si può giocare dai 3 ai 6 giocatori, all’incirca la durata di una partita è di 45 minuti e l’età consigliata è 16+. Ognuno di voi avrà la sua squadra formata da segnalini numerati e le proprie carte giocatore del colore che preferisce, per cimentarvi nei vari giochi. Le sfide sono mortali, i vostri componenti potrebbero morire, uno ad uno, quindi fate attenzione e cercate di arrivare all’ultimo step con la squadra più rifornita possibile.

Sei minigiochi, sei sfide avvincenti

C’è un ordine da seguire per i giochi da fare: si inizia con Un,due,tre stella!, si prosegue con Caramello, Tiro alla fune, Biglie, Il ponte di vetro ed infine Il gioco del calamaro. C’è un timer che vi servirà per quasi tutti i giochi e ci sono due tabelloni differenti con doppia facciata.

Il primo gioco in aggiunta ha le proprie carte Bambola. Dunque attenzione a non farvi beccare dalla Bambola mentre avanzate! Caramello ha altre carte apposite, che vi serviranno per estrarre la forma che avete scelto. Tiro alla fune vi farà diventare crudeli verso i vostri avversari, dovrete gettarli di sotto per vincere la sfida. Biglie ha due modalità di gioco: pari o dispari e il più vicino al muro, quindi scegliete quella che più vi aggrada e dateci dentro! (Io personalmente preferisco la prima). Il ponte di vetro è forse il minigioco più bello insieme ad Un, due, tre stella! La tensione sale e bisogna non fare passi falsi altrimenti il vetro al di sotto dei vostri piedi si romperà e cadrete giù. In ultimo luogo, abbiamo Il gioco del calamaro, step finale a cui prestare massima attenzione, perché qui tutto potrebbe cambiare mettendo in discussione l’intera partita. Ovviamente più componenti vivi ci saranno nella vostra squadra, più possibilità di vincere avrete; ma anche un giocatore giunto alla fine con un solo segnalino, potrebbe far le scarpe a tutti gli altri raggiungendo per primo la testa del calamaro.

Commenti a caldo

Squid Game si rivela un gioco avvincente, divertente, adatto a tutti (anche a chi non ha visto la serie, ma inutile dire che i fans godranno meglio di ogni singolo momento). Il tempo passa in modo molto veloce, si crea un accanimento sanamente competitivo durante le sfide e ognuno ha la speranza di potersi riscattare fino all’ultimo. Le istruzioni sono semplici da comprendere, il comparto estetico merita davvero tanto, riproduce fedelmente l’iconicità della serie tv. Non ci sono note negative, questo è un gioco ottimo, da fare con un gruppo di amici o in famiglia, e soprattutto ideale da giocare durante queste magiche feste natalizie che si avvicinano!

Sara Di Luca

Seguici su Google News

Back to top button