Calcio

Stadio Arechi di Salerno, il principe degli stadi

Lo Stadio Arechi di Salerno è stato inaugurato nel 1990. Deve il suo nome al Principe Arechi, duca longobardo che visse a Salerno dal 774 fino alla sua morte, avvenuta nel 787. Ha sostituito il vecchio stadio Vestuti per le gare casalinghe della Salernitana.

Il Principe Arechi

Lo stadio Comunale di Salerno prende il nome dal principe e duca longobardo Arechi II vissuto nel ‘700 prima a Benevento e poi a Salerno. Qui vi fece costruire una reggia affacciata sul mare. In città vi era poi già un castello fortezza che dominava dall’alto. Al suo arrivo il principe fece quindi del castello il vertice di un sistema difensivo le cui mura avvolgevano tutta Salerno. Da quel momento il castello venne denominato “di Arechi“.

Cenni storici sullo Stadio Arechi

L’inizio dei lavori del nuovo stadio iniziarono nel 1988 per poi terminare nel 1990. Il vecchio stadio Vestuti, situato nel centro di Salerno, non era più adeguato a ospitare le gare della Salernitana. La capienza era ridotta a poco più di 10 mila persone e l’impianto era circondato dai palazzi della città che “ospitavano” durante le partite un numero importante di tifosi, con conseguente perdita per le casse societarie. Grazie ai fondi per l’organizzazione dei Mondiali di Italia ’90 si procedette alla costruzione del nuovo impianto, situato nella periferia orientale della città.

La Salernitana, nella stagione 89-90, grazie all’allenatore Gianfranco Ansaloni, al capitano Agostino Di Bartolomei e al presidente Peppino Soglia, viene promossa in Serie B. Il congedo dal vecchio stadio Vestuti coincide con la partita che decreta la matematica promozione: Salernitana-Taranto 0-0.

La prima partita della Salernitana nel nuovo stadio Arechi coincide invece con l’esordio in B dei granata dopo 23 anni di assenza: è ancora un pareggio a reti bianche, 0-0 contro il Padova. Durante le prime partite del campionato, i lavori dello stadio Arechi non sono ancora terminati, le curve non sono pronte e i tifosi occupano quindi i settori della Tribuna e dei Distinti. Il primo gol della Salernitana nel nuovo stadio porta la firma di Nicola Martini mentre il primo gol avversario è dell’argentino Nestor Sensini, era la terza giornata di campionato: Salernitana-Udinese 1-1.

Curiosità

Dal dopoguerra la Salernitana, al vecchio stadio Vestuti, ha disputato 33 campionati di Serie C e solo 11 campionati tra Serie B e Serie A. Dall’avvento dello stadio Arechi la storia della squadra granata è totalmente cambiata: il nuovo stadio ha ospitato solo 11 campionati tra Serie C e serie inferiori e ben 19 campionati tra Serie B e serie A, una netta inversione di tendenza.

La Curva Sud dello stadio, che ospita la parte calda e organizzata della tifoseria granata, è intitolata a Carmine Rinaldi detto “Il Siberiano“, storico capo ultras venuto a mancare prematuramente nel 2010. La Tribuna invece è stata intitolata al presidente Peppino Soglia, salernitano di nascita che portò la Salernitana in Serie B nel 1990 a distanza di 23 anni dall’ultima volta.

Altri eventi calcistici

Lo Stadio Arechi ha ospitato 3 volte la Nazionale Italiana. Nel 1991, per le Qualificazioni agli Europei del ’92, si giocò Italia-Ungheria terminata 3-1 per gli azzurri con doppietta di Donadoni e rete di Vialli. Nel 1995, per le Qualificazioni agli Europei ’96, si giocò Italia-Estonia finita 4-1 con doppietta di Zola e reti di Albertini e Ravanelli. Durante il 1998 si è disputata un’amichevole tra Italia e Spagna terminata 2-2 con doppietta di Pippo Inzaghi (i suoi primi gol con la maglia azzurra).

Nel 1998 si disputò anche una gara di Coppa Uefa tra Fiorentina e Grasshoppers. Durante la partita una persona lanciò una bomba carta in campo che ferì il quarto uomo. La Fiorentina ebbe la partita persa a tavolino nonostante la vittoria sul campo per 2-0.

La Juventus ha giocato 3 amichevoli estive allo stadio Arechi: nel 2009 contro il Villareal (sconfitta 1-4), nel 2011 contro il Betis (0-0 il risultato) e nel 2012 contro il Malaga (vittoria per 2-0). Nel 2006 l’Argentina e l’Angola disputarono un’amichevole di preparazione ai Mondiali di Germania: vinse l’Argentina 2-0.

Nel 2019 l’Arechi ha ospitato la 30a Universiade. Per l’occasione sono stati montati nuovi seggiolini in tutto lo stadio, è stata adeguata la Tribuna Stampa e gli spogliatoi. Lo stadio ha ospitato alcune partite dei gironi dei tornei maschili e femminili più le finali del torneo maschile.

Concerti musicali allo Stadio Arechi

L’Arechi ha ospitato nel corso degli anni anche alcuni concerti di cantanti italiani come Ligabue, Vasco Rossi, Claudio Baglioni, Eros Ramazzotti, Jovanotti e Tiziano Ferro. Questi eventi sono stati spesso oggetto di discussione tra il Comune e la società granata del momento. Discussioni dovute al fatto che questi concerti hanno causato la rovina del manto erboso dello stadio che si presentava spesso in condizioni disastrose.

Dal 2014 però è la società granata a gestire il terreno di gioco: è stato rifatto l’impianto di drenaggio ed è stato installato un nuovo manto erboso che da allora si presenta quasi sempre in perfette condizioni.

L’Arechi prima dello stop per Coronavirus

Prima dello stop forzato causa “Coronavirus” lo stadio Arechi era diventato un fortino per i granata. La Salernitana infatti ha vinto le ultime 6 partite disputate allo stadio Arechi, risultati che hanno lanciato la squadra campana in piena zona Playoff.

Photo Credits: Cafaro – Lapresse

Back to top button