Cinema

Stasera in tv “Amore, cucina e curry”, un tocco di spezie in cucina

In onda su Rai Movie la commedia “Amore, cucina e curry“, diretta da Lasse Hallström che, già autore di “Chocolat“, torna su una storia di sapore culinario ambientata nella provincia francese. La famiglia indiana dei Kadam, in fuga da Mumbai dopo l’incendio del ristorante di famiglia, si stabilisce nel paesino francese di Saint-Antonin-Noble-Val per iniziare una nuova vita. La dirimpettaia è l’austera Madame Mallory (Helen Mirren), proprietaria del ristorante stellato “Le Saule Plereur”. La donna mal tollera la concorrenza dei nuovi arrivati e tenta di sabotare l’attività dei rivali al di là della strada, chiamata “Maison Mumbai”.

Un giovane della famiglia Kadam, Hassan, si scopre chef di raro talento e chiede aiuto alla sous-chef de “Le Saule Plereur”, Marguerite (Charlotte Le Bon, già vista in The Walk), per poter imparare i segreti della cucina francese. Tra i due nasce il sentimento. Il talento di Hassan viene notato dalla stessa Madame Mallory che, dopo aver assaggiato una omelette preparata dal giovane, gli offre di lavorare nella sua cucina.

Mondi opposti e vicini

Nonostante l’opposizione del padre, che accusa Madame Mallory di averlo “sedotto con le sue salse insapori”, Hassan fa carriera fino a ottenere un lavoro a Parigi. Al ritorno nel paesino che gli ha dato la fama lo attende l’amore e la consapevolezza che i mondi divisi dalla strada di casa siano più vicini di quanto appaiano.

Il film gioca sul dualismo tra questi due mondi: la raffinatezza e l’eleganza di Madame Mallory (cui Helen Mirren dona il giusto carisma e humour) e della tradizione gastronomica di cui è depositaria; dall’altra i colori, i sapori e i profumi della cucina indiana, estrema eppure delicatissima. Come in “Chocolat“, Hallström offre allo spettatore una storia semplice e di buoni sentimenti senza scivolare nel banale, raccontando le invidie e i pregiudizi della provincia profonda. Così i personaggi, come gli ingredienti di una buona ricetta, si mescolano fino a creare qualcosa di unico, inaspettato e semplicemente delizioso.

Davide Cossu

Seguici su Google News

Back to top button