Stasera a teatro: il teatro è tra gli ultimi ad aprire al pubblico a causa dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Ma pian piano arrivano le riforme anche per il mondo dello spettacolo e i cartelloni si iniziano a riempire. E’ il caso di Milano e Genova, con due spettacoli singolari.

Stasera a teatro: Milano: “Tramedautore”

Stasera a Teatro, Milano - Festival internazionale delle drammaturgie
Stasera a teatro, Milano – Festival internazionale delle drammaturgie

Dall’11 al 20 settembre 2020, a Milano il teatro riparte con la XX edizione del festival internazionale delle drammaturgie. Tramedautore è lo spettacolo, realizzato da Outis, sotto la direzione di Angela Lucrezia Calicchio, Andrea Capaldi, Gian Maria Cervo e Michele Panella. Ad ospitare gli spettacoli il Piccolo Teatro Studio Melato, il Teatro Grassi e il Chiostro Nina Vinchi.

«Cittadini senza stato sono tutti i popoli che si sono ritrovati violentemente senza una casa e si sono distribuiti forzatamente in giro per il mondo; senza statuto di cittadinanza sono la gran parte degli immigrati che popolano le nostre città o che vivono nei campi di detenzione; sono i giovani che scelgono di cercare fortuna altrove perché nel loro paese non hanno la speranza di crescere e di poter mettere a valore le loro competenze;sono i popoli che subiscono e fuggono da guerre fratricide;senza stato sono tutte le persone abbandonate a loro stesse nelle nostre periferie»

E’ quello che scrive il comitato artistico di Tramedautore per uno spettacolo pensato prima dello scoppio di questa emergenza.

La vicinanza agli artisti

Come tutti gli enti che si occupano di spettacolo, anche la direzione di Tramedautore vuole esprimere la sua vicinanza agli artisti con uno spettacolo dedicato al bel paese. Tra i nomi: Antonio Tarantino, Gianluca Merolli, Francesco Biscione e Paola Sambo; Gian Maria Cervo e i Fratelli Presnyakov, Pierpaolo Sepe e Chiara Degani, Gregorio De Paola, Riccardo Festa, Noemi Francesca, Martina Galletta, Giorgia Masseroni, Giuseppe Orsillo, Vukan Pejovic; Michela Lucenti e Balletto Civile; Riccardo Favaro, Alessandro Bandini, Angelo Di Genio, Federica Fracassi, Petra Valentini; Davide Pascarella, Paola Senatore, Chiara dello Iacovo; Sonia Antinori, Daria Lippi, Silvia Gallerano; Lidelab, Silvia Rigon, Lucia Menegazzo, Barbara Mattavelli, Federica Furlani; Albert Ostermaier, Rafael Spregelburd; Lucia Mallardi; Luana Rondinelli, Donatella Finocchiaro, Claudia Potenza, Antonia Truppo.

Per info su luoghi e orari degli spettacoli consultare https://www.tramedautore.it/calendario-2020/

Genova: “Lettere dalle case chiuse”

Elena Arvigo- La metafisica della bellezza
Elena Arvigo- La metafisica della bellezza

Spostandoci a Genova troviamo uno spettacolo dalla tematica molto diversa: le case chiuse. Durante la 23esima edizione del Festival in una notte d’estate, Amanda Sandrelli e Elena Arvigo presentano uno spettacolo tutto al femminile.

Nella loro ricerca drammaturgica, indagano la pornografia attraverso la figura delle ragazze delle case chiuse, abolite nel 1958. A togliere le donne da questa schiavitù fu Lina Merlin, prima donna eletta senatrice, che avanzò la proposta di legge per l’abrogazione dello sfruttamento delle prostituzione.

Partendo dall’etimologia del termine pornografia = pittura delle prostitute, coniato da Parassio da Efeso, si cerca di spiegare nel profondo il lavoro artistico della prostituta, mettendolo in paragone con l’idea comune di arte. E come una scultura di alto valore artistico, perseguitare le prostitute significa disconoscere la maestosità dell’arte.

Lo spettacolo andrà in scena a partire da lunedì 10 agosto e la prenotazione è preferibile farla online ( www.lunariateatro.itinfo@lunariateatro.it) per le norme anti-covid19. I biglietti variano, da un costo di €12, a €10 per gli under 26 e over 65, €7 per i bambini e €8 presentandosi in due al botteghino con età inferiore ai 26 anni cadauno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA