Cronaca

Stazione Termini: è vergogna a Roma

Adv

Si aggravano i disservizi per chi viaggia a Roma: critica Stazione Termini

Da anni ormai i cittadini denunciano un disagio legato ai trasporti pubblici regionali e urbani di Roma, che si distinguono per sovraffollamento, guasti e continui ritardi: al centro delle polemiche degli ultimi giorni la Stazione Termini.

Nelle ultime settimane la situazione è però rapidamente peggiorata. Oltre ai soliti disagi legati ai trasporti, i cittadini e le migliaia di pendolari che ogni giorno si muovono nella Capitale da mesi fanno i conti con una città sommersa dai rifiuti.

La tragicità dello scenario si aggrava se si fanno i conti non solo con la scarsa pulizia delle strade, ma anche dei principali centri della mobilità. La situazione è infatti critica alla Stazione Termini, il fulcro del trasporto romano, dove passano ogni giorno migliaia di viaggiatori.

Le polemiche che hanno investito nuovamente l’amministrazione pubblica Roma denunciano le tragiche condizioni igieniche che viaggiatori e lavoratori degli esercizi commerciali della stazione sono costretti a subire.

Stazione Termini: è vergogna a Roma
Stazione Termini: è vergogna a Roma
Le scarse condizioni igieniche davanti agli esercizi commerciali (fonte: Gianmarco Caruso)

Da giorni non vengono svuotati i cestini della spazzatura (in teoria per la raccolta differenziata, ma con un’unica busta), che dunque si è riversata sui pavimenti attirando i piccioni, che ormai invadono anche gli ambienti coperti e non solo l’area semicoperta dei binari. Alle inevitabili conseguenze igienico sanitarie si sommano inoltre disservizi legati ai numerosi cantieri che chiudono alcune zone della stazione.

Stazione Termini: è vergogna a Roma
La spazzatura lungo le banchine dei binari (fonte: Gianmarco Caruso)
Stazione Termini: è vergogna a Roma
Stazione Termini: è vergogna a Roma
Il perimetro esterno della stazione verso Piazza dei Cinquecento (fonte: Gianmarco Caruso)

Da un mese ormai sono infatti chiuse al pubblico le scale mobili di alcune rampe che portano al piano interrato della metropolitana, creando pericolosi sovraffollamenti nei percorsi soprattutto nelle ore di punta, nelle quali convergono i flussi di migliaia di viaggiatori sia del trasporto urbano sia di quello regionale e nazionale.

La preoccupazione è dunque quella dell’assenza delle condizioni di sicurezza per gli utenti non solo in condizioni di emergenza, ma anche e soprattutto nella quotidianità, riguardo le quali nessuna autorità competente si è espressa.

Rimani sempre aggiornato sulle novità dall’Italia e dal mondo! Visita il nostro sito Metropolitan Magazine Italia o la nostra pagina Facebook, e segui l’account Twitter!

Adv
Adv
Adv
Back to top button