In molti si sono chiesti dove starà trascorrendo questo periodo di quarantena la bella Principessa Stephanie di Monaco. Sono alcune foto a svelare i preziosi dettagli della sua quotidianeita’ in questo periodo di isolamento forzato, che ha annullato qualunque differenza sociale rendendoci tutti uguali e tutti distanti. Anche le Principesse, come Stephanie, hanno dovuto adeguarsi a queste contingenze, con la differenza che la sua quarantena è tutta vissuta in una prigione dorata.

La quarantena in tre di Stephanie

In questi giorni la secondogenita del Principe Ranieri lll si trova nella sua residenza di Monaco che condivide con le sue due figlie, Pauline Ducruet e la ventunenne Camille Gottblieb. A svelarlo sono alcune foto postate sui profili Instagram dalle due ragazze, amante dei selfie e vere astri nascenti del Principato.

La Principessa Stephanie ph. credit: Web
La Principessa Stephanie ph. credit: Web

Pauline Ducruet, stilista e creativa di tendenza

La primogenita di Stephanie, ha ereditato dalla mamma, oltre al fascino innato, lo stile e la grande passione per lo sport. È stata un’ex tuffatrice monegasca, partecipando a numerose gare sportive. Pauline Ducruet, nata dall’unione di Stephanie di Monaco con l’ex guardia del corpo del Principato, Daniel Ducruet quest’anno ha conquistato la Paris Fashion Week presentando la collezione Autunno Inverno del suo brand Alter, fondato nel 2018.

I suoi numerosi selfie la ritraggono sempre con un trucco perfetto ed impeccabile da vera beauty addict. Pauline ora è diventata un’affermata stilista, con una linea creata completamente da lei. Il suo amore per la moda la fanno un influencer seguitissima da molte ragazze. Dalle foto in cui appaiono ritratte madre e figlia nella loro routine quotidiana, emerge una vera e propria rinascita della “pecora nera” di casa Ranieri . Sembra davvero che la Principessa Stephanie abbia finalmente trovato la propria serenità e l’equilibrio desiderato. Dalle foto infatti appare raggiante e bellissima.

Seguici su:

Facebook

Instagram

Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA