Musica

Stevie Nicks: l’amore con Lindsey Buckingham attraverso la musica

Stephanie Lynn Nicks, detta Stevie è una cantante e compositrice statunitense, di Phoenix, in Arizona. Nota a tutti come una dei tre cantautori dei Fleetwood Mac nella metà degli anni 70, lancia poi la propria carriera da solista all’inizio degli anni 80.  

È sicuramente una delle figure più grintose e di successo del mondo del rock, tanto da meritarsene l’appellativo di “Regina in carica del Rock and Roll” dalla rivista Rolling Stone nel 1981. La stessa rivista la inserisce nella lista dei “100 Migliori Cantanti di tutti i tempi” e in quella dei “100 più grandi compositori di canzoni di tutti i tempi”, riconoscendone lo stile mistico, il suo distintivo timbro vocale e i testi poetici delle sue canzoni.

Stevie Nicks: l’amore per Lindsey Bukingham e per la musica

Un giorno, ad un raduno studentesco alla Menlo-Atherton High School, incontra Lindsey Buckingham, il ragazzo che la invitò ad unirsi a lui mentre era intento a suonare una canzone. Ecco il loro amore nascere grazie alla musica, per poi morire nel medesimo modo. 

Anni dopo, mentre frequentava il college, Stevie fu invitata dall’ormai fidanzato ad unirsi alla sua band, i Fritz: artisti d’apertura di moltissimi artisti, tra cui Janis Joplin e Jimi Hendrix. Notati da un produttore musicale, i due lasciano la band e, sotto il nome di Buckingham Nicks, pubblicarono l’omonimo album. 

Il loro amore e l’amore per la musica non rappresentarono inizialmente una coppia vincente, tanto che, visto lo scarso successo del duo sui palchi, non ottennero alcun contratto discografico.

L’ingresso dei Buckingham-Nicks nei Fleetwood Mac

Tuttavia, l’album attirò l’attenzione della band inglese Fleetwood Mac,band già conosciuta, ma che ancora non riusciva a riscuotere il successo tanto ambito.

La svolta arrivò nel 1975, quando, trovatosi nuovamente senza chitarrista, Mick Fleetwood chiese al giovane Lindsey Buckingham di unirsi al gruppo. Quest’ultimo pose come condizione che anche la fidanzata Stevie, con cui appunto suonava al tempo, entrasse nel gruppo. 

I Mac accettarono ed il risultato fu l’eponimo Fleetwood Mac del 1975. L’album ottenne un grande successo (certificato 7 volte disco di platino in America), inaugurando così una nuova fase, che li vedrà in vetta alle classifiche per gli anni successivi. Grazie a quella scommessa sui “due fidanzatini”, cavalcarono, infatti, l’onda del successo anche con i successivi album Rumours nel 1977, certificato 2 volte disco di diamante, e Tusk nel 1979, certificato 2 volte disco di platino.

Rumors: l’album che segnò la fine dell’amore tra Stevie e Lindsey

Durante il loro percorso artistico insieme, la storia d’amore fra i due iniziava però a vacillare, che si concretizzò del tutto in una separazione definitiva con l’uscita dell’undicesimo album del gruppo rock nel 1977, Rumors.

Il titolo, Rumors (‘dicerie’) fa riferimento alle voci messe in circolazione dalla stampa scandalistica circa le forti tensioni all’interno del gruppo per motivi sentimentali che ne caratterizzarono la registrazione. Infatti, la coppia Lindsey Buckingham e Stevie Nicks si stava separando, come pure la coppia John McVie e Christine Perfect; e ancora, Mick Fleetwood aveva scoperto la relazione di sua moglie con un amico di lui.

Le sessioni in sala d’incisione diventarono insostenibili:ormai i membri non socializzavano più fra di loro a voce, ma solo attraverso le canzoni. Ricordiamo ad esempio Go your own way’, forse il loro pezzo di maggior successo, scritto da Buckingham come addio d’amore a Stevie Nicks.

Francesca D’Oriano

Adv

Related Articles

Back to top button