Attualità

Strage di Nizza: arrestato in Italia il complice che fornì le armi

Arrestato a Sparanise nel casertano l’uomo che si ritiene essere il responsabile di aver venduto le armi all’autore della strage di Nizza. Endri Elezi, 28 anni, albanese, era infatti destinatario di un mandato d’arresto europeo emesso dalle autorità francesi. Una volta assicurata la sua identità dalle indagini della digos di Napoli e Caserta e con le informazioni raccolte dall’Antiterrorismo, è quindi scattato l’arresto.

Era il 14 Luglio 2016 quando Mohamed Lahouaiej-Bouhlel investì con un autocarro la folla sul lungomare di Nizza che stava assistendo ai fuochi d’artificio per la festa nazionale francese nella data dell’anniversario dalla presa della Bastiglia. Nella Strage di Nizza morirono 87 persone (incluso l’attentatore ucciso dalla polizia) e 458 persone furono ferite.

Back to top button