Musica

Sugar hill gang e l’hip hop: 43 anni da Rapper’s delight

Sugar Hill gang, un nome che per tutti i cultori della musica rap rappresenta il gruppo da cui gran parte della black music ha preso vita. Un nome iconico nato per portare al grande pubblico un movimento, quello dell’hip hop, all’ora in fase embrionale. Il 16 Settembre 1979 uscì infatti Rapper’s Delight, destinato a diventare il primo pezzo rap famoso a livello commerciale

Rapper’s delight, un inno al pace, love and unity

Sugar hill gang e l'hip hop: 43 anni da Rapper's delight

La Sugar Hill Gang pescò dal cilindro un pezzo fresco e divertente, che ben presto riempì tutte le discoteche con il suo ritmo semplice e coinvolgente. Ascoltando il brano si possono sentire i tre MC Wonder Mike, Big Bank Hank e Master Gee alternarsi con flussi “molleggiosi” su sonorità funk.

Il pezzo ebbe subito grande successo. Complice di questo boom internazionale fu fondere il sound funky che spopolava in quel periodo storico con la tecnica del rapping, totalmente nuova nel mondo musicale mainstream.

Era infatti più di qualche anno che il rap muoveva i primi passi all’interno del panorama musicale underground americano, e in quel 1979 la Sugar Hill Gang rappresentò il gruppo giusto nel momento giusto.

Nonostante le liriche fossero semplici e basate fondamentalmente sul concetto di “vibrazioni positive”, le persone all’oscuro del mondo del rap cominciarono a vedere quel bislacco ma carismatico trio di rappers come l’innovazione di cui si sentiva il bisogno.

Un’altra grande innovazione per l’epoca fu l’uso del campionamento, ossia dell’utilizzo di linee melodiche di altri pezzi per crearne uno proprio. Le linee di basso e di chitarra sono infatti campionamenti di Good Times degli Chic. A sua volta il brano è stato soggetto a campionamenti, tra cui fra i tanti quello dei Beastie boys.

Ma la storia di Rapper’s Delight non è solo rose e fiori. Una disputa andata avanti per decenni vide infatti il rapper Grandmaster Caz sostenere di essere lui l’artista dietro le liriche del brano, accusando esplicitamente il trio di essersi impossessato del testo di una sua altra canzone. Il rancore si è placato solo da pochi anni.

Da Rapper’s Delight seguirono sei progetti nel giro di cinque anni. Il gruppo si fermò nel 1985, per tornare nel 2009 in un brano in collaborazione con Bob Sinclar. In totale, dal 1973 in poi, la Sugar Hill gang produsse ben quattordici album. Un risultato niente male e che portò il trio, insieme ad altri pionieri come Run DMC , a dar vita alla Golden age del rap

Andrea Pastore

Seguici su Google News

Back to top button