MetroNerd

Super Mario Bros è il videogioco più costoso di sempre

Una copia di Super Mario Bros sarà all’asta per i prossimi 7 giorni: già 360mila dollari (pari a 260mila euro) sono stati raggiunti per accaparrarsi quella che non è una copia qualsiasi, ma una primizia letteralmente introvabile, perfettamente sigillata da ben 36 anni. La cartuccia è stata prodotta tra il 1986/87 ed è perfetta, custodita come un’opera d’arta. La rarità e il valore culturale spiegano il suo prezzo esorbitante. “Questa è al più vecchia copia sigillata di Super Mario Bros che abbiamo mai avuto l’opportunità di offrire”, hanno spiegato dalla casa d’aste Heritage Auctions, incaricata della cessione del gioco. Già nel novembre 2020 una copia intatta del terzo capitolo della serie, sempre per Nintendo, era stata battuta a 156mila dollari, mentre in luglio un cartuccia del primo capitolo era arrivata a 114mila dollari. A differenza del gioco ora all’asta però era valutata con un punteggio di 9,4 su 10 contro 9,6. Super Mario Bros detiene, dunque, il record di gioco più costoso.

A livello culturale, il videogioco di Super Mario Bros ha fatto conoscere al mondo intero l’idraulico baffuto, divenuto uno dei personaggi più noti di sempre accanto a Topolino e Pac-Man. Uscito nel 1985 su Nintendo, il gioco ha segnato un’epoca. Ma il suo esordio è in Donkey Kong del 1981, un debutto che ha fatto da apripista a una serie che oggi ha superato i 200 videogiochi e si appresta a raggiungere 300milioni di copie vendute.

Francesca Perrotta

Back to top button