Calcio

Superlega, tutto quello che c’è da sapere: cos’è, quanto vale e torneo

Terremoto clamoroso nel mondo del calcio che porterà, certamente, ad una guerra d’interessi pronta a lacerare lo sport più bello del mondo. È nata la Superlega (Super League), la nuova competizione europea formata dai club più importanti e potenti del calcio del Vecchio Continente, Ecco tutto quello che c’è da sapere: cos’è, quanto vale e come funziona il torneo.

È nata ufficialmente, come da comunicato, la Superlega europea di club. Sono 12 i club fondatori che diventeranno, chiaramente, i separatisti del calcio del Vecchio Continente: Inter, Milan e Juventus in Italia, Manchester United, Manchester City, Arsenal, Tottenham, Liverpool, Chelsea in Inghilterra e Real Madrid, Barcellona e Atletico Madrid in Spagna hanno firmato il comunicato che inaugura la creazione di questo nuova lega.

Superlega: tutto quello che c’è da sapere

Come funzionerà la Superlega? Per capire il futuro funzionamento di questa nuova competizione europea per club, bisogna attenersi fermamente al comunicato emanato dai club fondatori della Super League: “La Super League è una nuova competizione europea tra 20 club che comprendono 15 club fondatori e 5 qualificati annualmente. Ci saranno due Gironi composti da 10 squadre ciascuno, che giocheranno sia in casa che in trasferta. La Super League, riunendo i migliori club e i migliori giocatori al mondo, riuscirà ad offrire un’emozione e un coinvolgimento mai visti prima nel calcio“. Ecco quanto guadagneranno i club aderenti: “Riceveranno 3,5 miliardi di euro per sostenere i piani di investimento e per assorbire l’impatto della pandemia“.

Quando dovrebbe cominciare ufficialmente il nuovo torneo della Superlega? Sul sito non è specificato l’anno, ma un mese: agosto. Possibile partenza già nel 2021? Sembra difficile, ma nulla è ancora escluso. Si creeranno due gironi composti da dieci squadre, con andata e ritorno. Le prime tre di ogni girone accederanno ai quarti di finale, la quarta e la quinta classificata di entrambi i raggruppamenti si giocheranno gli ultimi due posti per la fase a eliminazione diretta. Quindi, avanti con quarti di finale e semifinali fino alla finale che si giocherà in gara unica in campo neutro. Un progetto davvero ambizioso.

Sul sito si parla, anche, di contributi di solidarietà: “Cresceranno in linea con i ricavi della lega e si prevede che superino i 10 miliardi di euro durante il corso del periodo iniziale di impegno dei club. Questi contributi di solidarietà seguiranno un nuovo modello di regolare rendicontazione pubblica in piena trasparenza“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button