Cronaca

Svolta nel caso della morte di Emiliano Sala: colpevole l’organizzatore del volo

L’imprenditore che aveva organizzato il volo aereo, che ha causato la morte del calciatore argentino Emiliano Sala, è stato condannato per negligenza, per aver messo in pericolo la sicurezza del velivolo, un Piper Blu, schiantatosi al suolo nel gennaio 2019, uccidendo anche il pilota.

David Henderson, 67 anni, è stato giudicato oggi colpevole dalla giuria della Cardiff Crown Court, e conoscerà solo il prossimo 12 novembre l’entità della pena che dovrà scontare.

In passato Henderson aveva ammesso di aver autorizzato il volo nonostante fosse a conoscenza del fatto che il pilota incaricato, David Ibbotson, non fosse in possesso dell’esperienza ma soprattutto delle necessarie autorizzazioni per il trasporto aereo di civili.

La morte di Emiliano Sala ha sconvolto il mondo del calcio. Il calciatore argentino è deceduto a seguito di un disastro aereo nel Canale della Manica su un volo tra Cardiff e Nantes nel gennaio 2019 che avrebbe dovuto portare il giocatore a firmare per il club britannico. Ebbene la BBC ha diffuso proprio adesso la notizia della condanna per l’organizzatore del volo in cui è morto il giocatore. David Henderson, 67 anni, è stato condannato colpevole per aver messo in pericolo la sicurezza dell’aereo. Una decisione arrivata a seguito del processo tenutosi presso la Cardiff Crown Court. L’uomo, come sottolinea ancora la BBC, ha specificato come Henderson sarà condannato il prossimo 12 novembre.

Prima di arrivare a questa decisione, la giuria ha impiegato sette ore e mezza per condannare l’uomo. Il velivolo sul quale viaggiava Sala fu individuato il 4 febbraio ma nella carlinga c’era solo il cadavere dell’ex calciatore, mentre la salma del pilota non è mai stata ritrovata.

Adv
Adv
Adv
Back to top button