Motori

Tatiana Calderón: la pilota più vicina alla F1

Tatiana Calderón Noguera è una delle donne nel motorsport ad essersi avvicinata di più al mondo della Formula 1. Un esempio per tutte le giovani ragazze che vogliono entrare a far parte della F3 o F2: Tatiana dimostra che nonostante i pregiudizi e gli stereotipi che vedono le donne svantaggiate rispetto agli uomini dal punto di vista fisico nell’ambito motori, la differenza di prestazioni non sia poi così grande

Tatiana Calderón: le radici della sua carriera

Tatiana Calderón, nata il 19 marzo 1993 a Bogotà, inizia la sua carriera automobilistica nel 2003 in campionati di kart, vincendo nel 2005 il Campionato Nazionale Easykart e nel 2007 si classifica terza nel Campionato Nazionale Colombiano di Kart. Nel 2008 diventa la prima donna a vincere lo Snap-On-Stars del Campionato JICA di Kart e diventa campionessa IAME International Challenge.

Tatiana Calderón: la pilota più vicina alla F1
Tatiana Calderón arriva a podio nella World Series 3.5 V8 in Bahrain – PhotoCredit: Instagram Official Tatiana Calderón

Nel 2009 che inizia la sua carriera sulle monoposto: seconda in classifica nel Radical European Master Series, decima nel Campionato Star Mazda nel 2010, sesta nel 2011. In quest’anno le viene proposta l’opportunità di partecipare a tre weekend del campionato Euroformula Open con il Team West-Tec, con un ottimo debutto. Nel 2012 passa al team di Emilio de Villota finendo nona in classifica.

I primati come donna

Nel 2013 debutta nella F3 Europea e F3 Britannica, con ottimi risultati, diventando la prima ed unica donna a podio nella serie inglese. Nel 2015 diventa nella gara di Spa-Francorchamps la prima donna a condurre una corsa nella categoria. Nel 2016 diventa la seconda donna, dopo Cameron Jordà, a partecipare alla GP3 Series e viene chiamata a partecipare all’Euroformula Open, terminando a podio nel Red Bull Ring. Prosegue la sua carriera nella categoria fino al 2018.

Tatiana Calderón: la pilota più vicina alla F1
Tatiana Calderón come pilota collaudatore di Alfa Romeo Sauber F1 Team – PhotoCredit: Instagram Official Tatiana Calderón

Il futuro in F1

Nel 2017 però viene anche contattata dal team Sauber di F1 come pilota di sviluppo e nel 2018 ne diventa collaudatrice, lavorando al simulatore. Effettua così nel 2018 il suo primo test in pista su una di Formula 1, la Sauber C37, sul circuito di Hermanos Rodríguez. Nel 2019 entra a far parte del mondo della Formula 2, debuttando col team Arden diventando la prima donna a gareggiare nella categoria della storia, continuando nel frattempo e fino al 2020 la sua carriera di collaudatrice in Alfa Romeo Racing, squadra con cui conta di poter presto debuttare come titolare.

“Entrare in F1 come pilota titolare è abbastanza difficile e devi avere tutti i pianeti allineati. Ho bisogno anche di alcuni punti nella superlicenza per poter aspirare a correre in Formula 1. Se sono legata alla squadra è perché hanno visto che ce la posso fare, che ci sono opzioni, ma devo aspettare che quel posto appaia al momento giusto. Inoltre non è facile per una donna, le auto sono progettate e fatte per gli uomini“.Tatiana Calderón

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
? YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
? SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
? PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
? NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Annachiara D’Amato

Back to top button