Calcio

Ternana-Teramo, ultime su formazioni e dove vederla

Scoccherà alle 17:30 il fischio che sancirà l’inizio del giro di valzer di Ternana-Teramo.
Al ‘Liberati’ va in scena il match di cartello di questo 12esimo turno di Lega Pro: in un angolo la corazzata devastante delle Fere, nell’opposto i Diavoli conservatori abruzzesi.
E’ prima contro seconda, miglior attacco contro miglior difesa, Lucarelli contro Paci, spregiudicatezza contro freddezza.

Il momento della Ternana

Non bastano più appellativi per narrare l’avanzata pindarica intrapresa dalle Fere in questo inizio di stagione. Reduci da sette vittorie consecutive, miglior attacco del torneo e gioco ai limiti dello spumeggiante. Tra tutte, però, il successo esterno conquistato sul campo del San Nicola contro i galletti del Bari domenica scorsa racchiude la totalità in termini di concretezza e personalità acquisiti dai rossoverdi fino a questo momento. Che il fattore offensivo avrebbe ricevuto una scossa importante con l’avvento di un mister come Cristiano Lucarelli era lapalissiano.

Ma che a trarne giovamento fosse tutto l’ambiente, attaccanti e difendenti, titolari e riserve, organico e tifosi, era forse meno scontato. L’ostacolo posto oggi è arcigno: il secondo posto con miglior difesa è il risultato della materialità portata da Paci a Teramo. La necessità dei tre punti oggi è di primaria importanza: vincere per staccare ma soprattutto per non rischiare che gli aprutini riprendano terreno.

Il momento del Teramo

Chiudere il filotto di quattro partite in dieci giorni -con evidenti acciacchi fisici e mentali- proprio qui a Terni, proprio contro la capolista, è quanto di meno auspicabile si potesse pensare. Gli uomini di Paci vincono, convincono, subiscono poco -4 reti al passivo, miglior difesa- e portano a casa il risultato. Un modus operandi che ha permesso loro di appollaiarsi al secondo posto del girone C con 23 punti- nell’attesa che le Fere facciano un passo falso.
Come abbiamo lietamente notato, né Ternana né Teramo sembrano voler concedere passi falsi in favore degli avversari.

Ed è per questo che la sfida odierna è contornata da un fascino agonistico che propizierà l’esito finale. I diavoli aprutini, vincendo, andrebbero a -1 dalla vetta con l’attenuante della partita da recuperare che catapulterebbe loro in testa alla classifica. Non è tempo di supporre l’utopico per Massimo Paci: oggi si va al Liberati per fare la partita, organizzazione difensiva alla mano e divieto di remissività assoluta

Precedenti e curiosità

I match antecedenti a questo sono solamente tre: dove figurano due pareggi (0-0 e 1-1) mentre l’unica vittoria appartiene alla Ternana nel 2-1 del dicembre 2018 con gol vittoria di Tommaso Pobega. Sarà interessante vedersi sfidare due allenatori che le nuove generazioni faticano a riconoscere come tali.
Per l’appunto sono passati solo 12 anni da quando Cristiano Lucarelli trascinava con la fascia di capitano il Parma di Guidolin dalla B alla A: Massimo Paci era colonna portante di quel centrocampo ed insieme conquistarono la promozione con 76 punti- secondi solo al Bari di Antonio Conte.
Altro ritorno alle origini per Francesco Bombagi, a Teramo da più di anno con un passato nelle fila della Ternana nella stagione 16/17.

Il pre-gara di Ternana-Teramo

All’impatto di giornata entrambe le compagine si presentano acciaccate ma ricche nell’organico. Solo due assenze per la Lucarelli, rappresentate dalle degenze di Celli e Ferrante.
Paci- invece- che auspicava il ritorno di Lasik per questo turno, dovrà fare a meno del suo centrocampista slovacco anche oggi.

Le probabili formazioni di Ternana-Teramo

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Mammarella; Palumbo, Proietti; Partipilo, Falletti, Furlan; Raicevic.

Teramo (4-2-3-1): Lewandowski; Diakitè S., Soprano, Piacentini, Tentardini; Arrigoni, Santoro; Ilari, Mungo, Costa Ferreira; Pinzauti.

Arbitra il signor Cascone della sezione di Nocera Inferiore.

Come e dove vedere Ternana-Teramo

Fischio d’inizio alle ore 17:30 mentre il match sarà trasmesso sulla piattaforma di Eleven Sports.

Alessandro Rossi

Back to top button