Formula 1

Terzo posto vicino per la Ferrari: vantaggio netto, cataclismi da scongiurare

Terzo posto in tasca per Ferrari, con una posizione in classifica costruttori ormai quasi certa. Aspettative decisamente alte per la Rossa, pronta più che mai alla prossima sfida nell’impianto di Jeddah. Una certezza che arriva dritta dal GP del Qatar, viste le grandi prestazioni di Carlos Sainz e di Charles Leclerc. Risultati decisamente buoni per i piloti del Cavallino, con al momento 39.5 punti di margine dalla McLaren. Dopo il Deserto di Losail, il gruppo si prepara ora per una corsa che sarà chiaramente fondamentale, prima della finale di Yas Marina.

Un netto vantaggio per la Ferrari: un terzo posto quasi assicurato, gap incolmabile per McLaren?

Netto vantaggio per il team di Maranello sulla McLaren, già lontana dopo la doppietta di Monza e il conseguente importante recupero della Ferrari. Un gap, con 39.5 punti di vantaggio, che non può che passare in risalto. Ancora 104 però i punti a disposizione, con ben 52 che si contano per pilota, considerando anche il premio per il giro più veloce. Una posizione favorevole che si è di certo rivelata definitiva nel round di Austin in Texas, quando il team ha sensibilmente allungato la classifica dopo aver agganciato le monoposto inglesi.

È da Doha che, però, giunge una vera e propria conferma di questo famigerato terzo posto, un traguardo sicuramente significativo anche a livello economico. Jeddah e Abu Dhabi chiuderanno così un duro percorso, con l’attività del 2021 in pista che farà da fase di transizione verso un nuovo ciclo, con nuove norme tecniche previste per l’anno prossimo. Storica rivincita quella che potrebbero ottenere Mattia Binotto e i suoi uomini, a conclusione di un tormentato e complesso anno per la Ferrari.

Seguici su Metropolitan Magazine.

Liliana Longoni

(credit-foto-Charles Leclerc – pagina Twitter Scuderia Ferrari)

Back to top button