Cultura

Thanksgiving | Cos’è il giorno del Ringraziamento? Origini e usanze

Il Thanksgiving è una ricorrenza molto importante festeggiata ogni quarto giovedì di Novembre negli Stati Uniti, e, il secondo lunedì di ottobre in Canada. Quest’anno, il famoso giorno del Ringraziamento ricorre giovedì 28 novembre.

Thanksgiving: origini e storia

Nata come celebrazione religiosa, il Thanksgiving o giorno del Ringraziamento, ha origini molto antiche: il primo giorno del Ringraziamento, fu celebrato per la prima volta nel 1621 dai padri pellegrini che lasciarono l’Inghilterra per approdare nel nuovo mondo, precisamente, nella città di Plymouth, l’attuale Massachusetts. Divenne una circostanza religiosa che serviva a ringraziare il signore dell’ottimo raccolto. Nel 1789, in seguito, George Washington ufficializzò la giornata, facendola divenire una vera e propria celebrazione a cadenza annuale di ringraziamento e preghiera.

Thanksgiving, origini - Photo Credits: it.wikipedia.org
Thanksgiving, origini – Photo Credits: it.wikipedia.org

Successivamente, nel 1863, Abraham Lincoln in piena Guerra di Secessione, determinò che il quarto giovedì del mese di novembre diventasse la data ufficiale per la celebrazione del Thanksgiving. Nel corso del tempo la cerimonia del Thanksgiving ha perso quell’aspetto cristiano che la caratterizzava, assumendo sempre di più un assetto pagano: da occasione per manifestare il proprio ringraziamento a Dio, la ricorrenza si è sempre di più laicizzata, diventando un momento in cui riunirsi con i propri cari, ringraziandoli per il supporto e la vicinanza durante l’anno trascorso.

Thanksgiving: simbologia e tradizioni

Il tacchino è uno dei simboli del Thanksgiving. In quasi ogni serie TV americana che si rispetti esiste una puntata dello show dedicata al giorno del Ringraziamento. Questo, ha contribuito a far conoscere la nota commemorazione che è diventata virale negli anni, e con essa, anche i suoi simboli e le tradizioni che comporta. https://metropolitanmagazine.it/thanksgiving-day-playlist/ In occasione del Thanksgiving, ogni anno il presidente degli USA risparmia, simbolicamente, la vita ad un tacchino: una tradizione risalente al 1947, quando, la National Turkey Federation divenne fornitore ufficiale dei tacchini della Casa Bianca, destinati ad imbandire i banchetti di quest’ultima, in occasione, per l’appunto, del Thanksgiving. Nel 1989, Bush senior interruppe questa tradizione, decidendo di risparmiare la vita ad alcuni tacchini. Da allora, il presidente vigente, seleziona un volatile che non finirà sulla tavola per il giorno del Ringraziamento.

Monica Friends: Thanksgiving - Photo Credits: elitedaily.com
Monica Friends: Thanksgiving – Photo Credits: elitedaily.com

Tradizioni culinarie: dalle origini ai nostri tempi

Pare che in occasione del Thanksgiving, anticamente, i padri pellegrini preferissero la carne d’anatra o di oca, a quella dei classici tacchini. Nel menù del giorno del Ringraziamento, comparivano anche i frutti di mare. La classica salsa di mirtilli e le patate dolci, un must culinario tipico in occasione del festeggiamento, sarebbero state introdotte in un secondo momento, diventando poi le ricette cult.

Giorno del Ringraziamento, tacchino e salsa ai mirtilli - Photo Credits: tgtourism.tv
Giorno del Ringraziamento, tacchino e salsa ai mirtilli – Photo Credits: tgtourism.tv

Ogni famiglia ha una propria ricetta segreta per la cottura del tacchino e l’amalgamarsi della salsa di mirtilli. Una vera e propria consuetudine che porta le famiglie americane a cucinare sin dalle prime luci del mattino. Un’altra usanza tipicamente culinaria appartenente al giorno del Ringraziamento, è quella di mangiare almeno una fetta della classica torta alla zucca americana.

Il Drinksgiving

Un’altra usanza che si è diffusa negli USA, è il Drinksgiving, noto anche come Black Wednesday, poiché si festeggia il mercoledì, giorno che precede il festeggiamento del Thanksgiving; un’occasione finalizzata per organizzare feste, rivolte principalmente agli studenti che in vista della celebrazione saranno a casa per le vacanze, in quei giorni.

Il Blackfriday

Allo scoccare della mezzanotte del giorno del Ringraziamento, parte poi, il Blackfriday, ovvero, il giorno successivo alla festa del Thanksgiving che prevede ventiquattro ore di sconti folli, atti ad incentivare l’acquisto e l’aumento delle vendite in vista delle vacanze natalizie. Un’usanza prettamente americana che, ormai, pullula anche sul nostro territorio da qualche anno.

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button