11.8 C
Roma
Marzo 4, 2021, giovedì

“The Hijacker”: il nuovo documentario di Infascelli su Raffaele Minichiello

- Advertisement -

Reduce dal suo ultimo successo “Mi chiamo Francesco Totti“, il regista Alex Infascelli è pronto per un nuovo ed affascinante progetto. “The Hijacker“, titolo del documentario, ripercorrà la storia di Raffaele Minichiello. Un nome che a molti suonerà nuovo, ma che ha già ispirato uno dei personaggi cinematografici più conosciuti in tutto il mondo, quello di Rambo, interpretato da Sylvester Stallone.

Ma chi è Raffaele Minichiello e perché parte della sua vita è degna di essere raccontata? Il soggetto di “The Hijacker” è un soldato italo americano pluridecorato. Minichiello è stato sia marine che veterano della guerra del Vietnam, combattuta quando aveva 19 anni. Fin qui nulla di interessante, se non fosse che, nel 1969 mise in atto il primo dirottamento transoceanico della storia.

Era autunno e Minichiello si imbarcò all’aeroporto di Los Angeles su un volo diretto a San Francisco. L’uomo era armato e, una volta che l’aereo era decollato, minacciò il comandante di deviare verso New York. Qui l’aero fece rifornimento per dirigersi, poi, verso la meta finale del piano, ovvero Roma.

Raffaele Minichiello - Photo Credits: BBC
Raffaele Minichiello – Photo Credits: BBC

Alex Infascelli ha scritto la sceneggiatura del documentario insieme a Vincenzo Scumuccia, ispirandosi al libro “Il Marine“, testo edito da Mondadori e scritto da Pierluigi Varcesi e Raffaele Minichiello. Parlando di questo nuovo progetto, il regista ha dichiarato: “Dopo Kubrick e Totti, racconto la storia di un uomo comune, la cui vicenda straordinaria e controversa, è quella tipica dell’antieroe hollywoodiano: tra cielo e terra, tra Bene e Male, senza soluzione di continuità”.

Il documentario sarà prodotto da Fremantle Italia e Rai Cinema, con la collaborazione di THE APARTMENT. Il Ceo di quest’ultima, Lorenzo Mieli, e Gabriele Immirzi, amministratore delegato di Fremantle Italia, hanno commentato il nuovo film, parlando in maniera entusiastica di Infascelli: Alex è uno dei registi più ispirati della sua generazione. Siamo molto fieri di far parte di questo nuovo capitolo della sua opera creativa e siamo fermamente convinti che la storia di Minichiello abbia, per tanti versi – sorprendenti e affascinanti – un forte impatto nel nostro mondo di oggi”. L’inizio riprese è previsto per metà anno.

Marta Millauro

Seguici su

Facebook

Metropolitan Magazine

Instagram

Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -