‘The Innocents’, la nuova serie paranormale di Netflix

È disponibile da pochi giorni la serie The Innocents, il nuovo dramma paranormale di Netflix. Ripreso tra Inghilterra e Norvegia, la trama si concentra su June interpretata da Sorcha Groundsell che decide di scappare col suo fidanzato a causa degli atteggiamenti di suo padre.

Ciò che a prima vista sembra un atto di ribellione adolescenziale si rivela presto un problema più serio di quanto immaginato. Secondo il padre di June, lei e suo fratello sarebbero stati abbandonati dalla madre per un motivo che non era del tutto chiaro a loro, ma che viene a galla durante la trama.

Ma oltre a tenere il fratello intrappolato e lontano dalla società, sono anche sedati ogni giorno nel tentativo di non permetterli di sentire alcune cose.

Scena di The Innocents, fonte: Netflix

Quando la fuga di June e Harry, interpretato da Percelle Ascott, da un piccolo villaggio a Londra sembra iniziare a funzionare, sorgono alcuni problemi. Diversi incidenti che non erano mai stati subiti dalla ragazza iniziano a spaventare la coppia, impedendo il funzionamento del piano iniziale.

In un modo piuttosto spaventoso, June scopre che sua madre ha lasciato la sua famiglia per un motivo serio e vuole incontrarla di nuovo, perché sua figlia è come lei. È con questo, quindi, che la paranormalità del personaggio diventa il punto focale della trama.

Metamorfosi

Il problema affrontato da June, come si viene a sapere nello svolgere della serie, è una sorta di metamorfosi. Chiamata Shifter, questa condizione fa si che il personaggio abbia una specie di convulsione quando sotto stress, e al toccare un’altra persona, finisce per trasformarsi in essa. Nel processo la “vittima” finisce per perdere le conoscenze.

June e Harry in una scena, fonte: Divulgazione

Questa metamorfosi non è controllabile ed è inizialmente, impossibile sapere quanto durerà la trasformazione.  Il Shifter può tornare al suo corpo originale a qualsiasi momento.

Essendo diversa, June e altre donne che hanno questa abilità, eventualmente causano l’interesse di Halvorson, interpretato da Guy Pearce, uno scienziato sadico che promette loro la possibilità di “cura” in un locale isolato in Norvegia battezzato da lui come “Sanctum”.

Sperando di poter controllare il problema e con la paura di danneggiare o ferire gli altri, queste poche donne preferiscono vivere con lo scienziato.

La serie si concentra anche sul romanticismo della coppia di adolescenti e sulla difficoltà di affrontare tutte le situazioni che stanno accadendo in poco tempo.

The Innocents ha solo otto episodi, con circa 50 minuti ciascuno, e in nessun momento la serie rimane ferma o noiosa. Tutti gli eventi sono molto ben illustrati nel corso della storia, con una post-produzione in grado di lasciare il pubblico desideroso di ciò che deve avvenire.

Gli episodi di The Innocents sono disponibili su Netflix.

© RIPRODUZIONE RISERVATA