Cultura

TikTok conquista anche il mondo della letteratura con l’hashtag BookTok

TikTok è il social network più in voga del momento. Contrariamente ad ogni aspettativa, il social che era noto per i suoi video brevi e spiritosi, continua ad espandere i suoi orizzonti, conquistando anche il mondo dei libri con l’hashtag BookTok.

Il fenomeno di BookTok

Cinque anni fa, quando TikTok veniva definito soltanto una moda passeggera e un’app di canzoncine e balletti, non ci avrebbe scommesso nessuno. Eppure col passare del tempo, quest’app è diventata uno dei colossi più importanti (e temuti) del mondo dell’internet. Tiktok, grazie alla sua semplicità in termini di fruizione di contenuti, ha ottenuto una forte presa sulla cultura e sulla vita di tutti i giorni.

«Non si tratta di un’app di ballo» – come ha specificato la ricercatrice Abbie Richards, impegnate in studi sulla disinformazione su TikTok- «È una piattaforma che sta plasmando il modo in cui un’intera generazione impara a percepire il mondo». In così poco tempo quest’app è riuscita a conquistare community dagli interessi più disparati, tra questi vi è proprio quella dei lettori. In effetti, cresce sempre più il numero di contenuti legati al tag BookTok: si tratta di consigli di lettura e recensioni di libri. La conferma dell’impazzata di BookTok arriva proprio dagli scrittori. Sarah Sprinz, autrice del romanzo “Dunbridge Academy”, ritiene che TikTok sia «un buon modo per consigliare i libri. Leggo qualcosa, ne parlo e trovo persone con cui parlarne e che potrebbero volerlo leggere».

Tiktok risolleva l’editoria

Per poter comprendere l’impatto crescente che questo social sta avendo sulle nostre vite basterà affermare che l’anno scorso il sito di TikTok è stato visitato più spesso di Google. Non c’è dunque da stupirsi dei risultati eccezionali che quest’app continua ad ottenere. L’influenza culturale che TikTok (e in particolare BookTok) sta esercitando sui giovani è riuscita a risollevare l’industria editoriale: l’anno scorso, è un dato di fatto, i video virali di BookTok (quelli da 78 miliardi di visualizzazioni) hanno reso il 2021 l’anno più redditizio dell’editoria. A conferma di quanto detto, vi sono anche i dati di NPD BookScan, che tiene traccia delle vendite di libri negli USA. Secondo tali dati, i libri dell’autrice Colleen Hoover, la scrittrice più famosa di BookTok, quest’anno hanno venduto più copie della Bibbia.

Rossella Di Gilio

Seguici su Google News

Back to top button