Cinema

Torino Film Festival, nel programma del 28 novembre “The Bad Guy” di Giuseppe G. Stasi ed “Orlando” di Daniele Vicari

Torino Film Festival: oggi 28 novembre i riflettori saranno puntatati sul cinema nostrano, poichè saranno presentati i nuovi lavori di Giuseppe G Stasi e Daniele Vicari.

Torino Film Festival, programma del 28 novembre

Torino Film Festival, nel programma del 28 novembre "The Bad Guy" di Giuseppe G. Stasi ed "Orlando" di Daniele Vicari
Torino Film Festival, programma del 28 novembre

La giornata numero quattro della quarantesima edizione del Tff si apre con “I Sogni Abitano Gli Alberi” di Marco Della Fonte per la sezione Fuori Concorso, mentre per il Concorso Cortometraggi “Man And Dog” di Stefan Constantinescu, “Nagisa” di Takeshi Kogahara, “La Lunga Corsa” di Andrea Magnani e “La Piedad” di Eduardo Casanova. Debutto per Elisabetta Sgarbi e Betty Wrong con “Vittorio Un Uomo Fuori Dal Tempo” per la sezione Ritratti e Paesaggi. Fuori Concorso, attesissimo il nuovo lavoro di Giuseppe G Stasi, che ritorna dopo tre anni con “The Bad Guy” che vede protagonisti Luigi Lo Cascio e Claudia Pandolfi. Sarà presentato anche “Orlando” di Daniele Vicari con Michele Placido.

In serata la Masterclass con Malcom McDowell in occasione dei i 50 anni dal film che l’ha consacrato al successo Arancia Meccanica nel ruolo di Alex De Large. Al talk parteciperanno anche Steve Della Casa e David Grieco. Nel pomeriggio, l’attore britannico presenterà “Evilenko” film del 2004 di David Grieco per la sezione del festival a lui intitolata. Previsto un omaggio a Pier Paolo Pasolini con “Capelli Quasi Biondi, Occhi Quasi Azzurri, 78 Lettere a Pier Paolo Pasolini” di Simona Risi che vedrà sul palco insieme alla regista, David Grieco, Steve Della Casa e Malcom McDowell

Seguici su Google News

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Back to top button