Giornate di lavoro sul campo per il Cagliari che ha preparato il debutto in campionato, oggi, al “Mapei Stadium” contro il Sassuolo. La dirigenza continua intanto ad operare sul calciomercato e si è assicurata le prestazioni del giovane Alessandro Tripaldelli.

Tripaldelli al Cagliari a titolo definitivo: firma un triennale

Tripaldelli era da tempo uno degli obiettivi di Di Francesco per la fascia sinistra, una corsia sulla quale il tecnico rossoblu può contare sul solo Lykogiannis. Il classe 1999, che si trasferisce in Sardegna a titolo definitivo firmando un triennale: va a completare una batteria di esterni molto giovane che ha già accolto l’ex Pescara Zappa e ora potrebbe arricchirsi di un nuovo arrivo. Oltre a loro, il ds Carta starebbe infatti puntando su Gyrano Kerk, esterno destro in forza all’Utrecht, squadra della quale è un vero caposaldo. Secondo il giornalista Gianluca Di Marzio, il Cagliari avrebbe avviato dei colloqui preliminari, pur non avendo ancora formulato alcun tipo di offerta.

Alessandro Tripaldelli – Ph credits: Getty Images

Dopo aver sistemato le fasce, sarà tempo di dare uno sguardo anche agli altri reparti. Sono due le trattative che tengono maggiormente banco in casa Cagliari: il possibile passaggio di Diego Godin in rossoblu e la situazione Nainggolan, ancora lungi dal trovare una soluzione definitiva. Secondo le ultime notizie, l’uruguaiano avrebbe raggiunto l’accordo con l’Inter sulla buonuscita e si appresta a diventare un nuovo giocatore dei sardi, che hanno in serbo per lui un triennale da 2,5 milioni annui.

Se la situazione Godin appare in fase di definizione, Nainggolan attende di conoscere il proprio destino. Cercato dal Cagliari, che ne desidera ardentemente il ritorno, il belga potrebbe finire al PSG. Secondo l’emittente francese Teléfoot, i parigini offrirebbero all’Inter un prestito con diritto di riscatto, permettendo però ai nerazzurri di scrollarsi di dosso parte dell’ingaggio.

Cagliari, Di Francesco prepara la sfida al Sassuolo: Tripaldelli parte dalla panchina

Sfida di grandi “ex” quella del “Mapei Stadium“: oltre a Tripaldelli e Romagna, che percorrerà la via dalla Sardegna all’Emilia nell’ambito dello stesso affare, ci sarà anche Di Francesco, che dei neroverdi è stato il vate per le prime stagioni di Serie A. In vista del match odierno, il mister dovrebbe optare per il suo classico 4-3-3, con alcune variabili importanti annunciate in conferenza stampa. Nandez dovrebbe agire a destra nel tridente sebbene, come dichiarato dallo stesso DiFra, abbia caratteristiche più da mezzala. Insieme a lui, sicuro del posto a sinistra Joao Pedro, con il ballottaggio Pavoletti-Simeone nel mezzo e Sottil che parte dalla panchina. A centrocampo spazio per Razvan Marin, neoacquisto che dovrebbe partire titolare, con Rog e Faragò mezzali. In difesa, davanti a Cragno, spazio per l’esordio di Zappa a destra, con Lykogiannis a sinistra e Walukiewicz-Klavan coppia centrale.

Sassuolo-Cagliari: le probabili formazioni

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Obiang; Berardi, Djuricic, Haraslin; Caputo. Allenatore: De Zerbi.

CAGLIARI (4-3-3): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Faragò, Marin, Rog; Nandez, Simeone, Joao Pedro. Allenatore: Di Francesco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA