#tuesdaynight: il punto sulla prima giornata di Premier League

Come si sono comportate le squadre nell’ultimo turno?

La stagione del massimo campionato inglese ha preso il via venerdì sera con la netta vittoria del Liverpool sul Norwich per 4 a 1: discorso chiuso già nel primo tempo per i Reds che al 45′ si trovano avanti già di 4 lunghezze e che nel secondo tempo gestiscono palla e risultato.

Premier League: sabato tra conferme e sorprese

L'esultanza dei ragazzi di Guardiola per il vantaggio firmato Gabriel Jesus Premier League
L’esultanza dei ragazzi di Guardiola per il vantaggio firmato Gabriel Jesus
(Credits to: goal.com)

Subito pronta, il giorno successivo all’ora di pranzo, la risposta dei campioni in carica del Manchester City che, nonostante un buon inizio di un West Ham che nel primo tempo meriterebbe di più, dilaga nel finale chiudendo i giochi addirittura con 5 reti di scarto grazie soprattutto alla tripletta di Sterling. Vincono e convincono, entrambe per 3 a 0, anche Burnley e Brighton: i Clarets, dopo un primo tempo bloccato e conclusosi sullo 0 a 0 contro il Southampton, vengono trascinati da Barnes che realizza una doppietta, mentre i Seagulls escono sorprendentemente con 3 punti dal campo del Watford in una gara in cui sono stati più cinici che mai, sfruttando ogni occasione possibile.

La rete del 2 a 1 degli Spurs Premier League
La rete del 2 a 1 degli Spurs
(Credits to: goal.com)

Pareggi, invece, per quanto riguarda Everton e Bournemouth con i primi che si fanno fermare in casa sullo 0 a 0 da un buon Crystal Palace e con i secondi che si fanno recuperare il gol di vantaggio nei minuti finali dal neopromosso Sheffield. La terza neopromossa del weekend, l’Aston Villa, va vicina all’impresa al Tottenham Hotspur Stadium, mantenendo il vantaggio dal 9′ al 73′, ma, dopo la rete di Ndombelé, all’esordio in Premier League, si scatena Harry Kane che sigla una doppietta che vale 3 punti per i suoi.

Premier League: domenica dal sapore europeo

La gioia di Aubameyang per la rete che ha regalato la vittoria ai Gunners Premier League
La gioia di Aubameyang per la rete che ha regalato la vittoria ai Gunners
(Credits to: skysports.com)

L’ultimo giorno del primo weekend di Premier League ha visto scendere in campo nel primo pomeriggio Leicester e Wolverhampton, in uno scontro tra le due compagini che più potrebbero inserirsi tra le storiche “Top Six” in questa stagione, anche se l’imprecisione sotto porta e la forma non ancora perfetta dei ragazzi di entrambe le squadre regala soltanto un misero 0 a 0. Successivamente vince di misura l’Arsenal che, impegnato al St. James’ Park contro il Newcastle, schiera tanti giovani dal primo minuto e fatica non poco a trovare la via del gol: è il solito Aubameyang che a inizio ripresa insacca il gol-vittoria.

Tutta la grinta di Martial dopo il gol del 2 a 0 Premier League
Tutta la grinta di Martial dopo il gol del 2 a 0
(Credits to: goal.com)

Alle 17:30 il big-match tra Manchester United e Chelsea non ha deluso le aspettative. L’esordio di Lampard sulla panchina dei Blues è iniziato nel migliore dei modi, visto che i suoi uomini hanno tenuto il pallino del gioco a inizio gara, ma la sfortuna (Due legni colpiti) e l’errore di Zouma, che regala il rigore ai Red Devils, cambiano l’inerzia della gara, che nel secondo tempo è tutta all’insegna dei padroni di casa: altre 3 reti e 4 a 0 finale “bugiardo” (Grande prestazione e 2 gol per Rashford) per ciò che si è visto in campo ma che fa preoccupare i londinesi per le lacune difensive e fa ben sperare invece Solskjaer per la mentalità mostrata dai suoi.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA